Milan, Montella: "Troppi complimenti ci hanno distratto, abbiamo dormito poco e male"

Share

Ma è poco, troppo per credere che nello spogliatoio di Milanello non ci sia stata una lavata di testa alla squadra: il tecnico ha parlato a lungo faccia a faccia ieri con i giocatori e ha preso la parola anche il capitano Leonardo Bonucci. La Lazio ha saputo come colpirci dopo un buon inizio.

Montella ci vede anche del buono. "Si risolve con il tempo, il lavoro e un pizzico di umiltà in più".

L'Inter vola, 2-0 alla Spal: Icardi e Perisic trascinano i nerazzurri
Sul finire del primo tempo grandissima occasione della Spal con Paloschi che però in area spara fuori. L'arbitro comanda un calcio di punizione dal limite, decisione modificata con l'utilizzo del Var .

Ai tifosi non sono piaciute le scelte del mister rossonero, reo di aver lasciato fuori elementi di qualità che avrebbero potuto indirizzare la partita in altro modo. Per la prima volta in Serie a Ciro Immobile ha messo lo zampino in quattro reti in una singola partita. C'è da rimboccarsi le maniche, dobbiamo analizzare bene gli errori e dobbiamo andare avanti con più convinzione. Dopo l'addio di Arrigo Sacchi, il Milan riuscì ancora a togliersi delle soddisfazioni sia in campo nazionale, sia in quello internazionale, visto che la stagione 1993-1994 rappresentò un'annata memorabile per i rossoneri, vittoriosi sia in campionato che in Champions League (battendo addirittura per 4-0 il Barcellona nella finale della competizione). Roma che si è svegliata con il temporale e - in mattinata - con strade che si allagavano, una bomba d'acqua e il vertice di protezione civile, prefettura e questura per decidere tra le altre cose se fare disputare il match oppure rinviarlo. Noi sicuramente non siamo stati risolutivi. La discriminante in mezzo al campo, assodata la presenza di Biglia e Kessié, sarà la posizione di uno tra Bonaventura e Çalhanoğlu; con l'italiano più adattabile al ruolo di mezzala sulla linea dei centrocampisti ed il turco di passaporto tedesco che preferisce la posizione di "trequartista" tra le due linee.

Montella avrà il suo bel da fare per migliorare, ma la soluzione è una sola: il cambio modulo! Adesso sto cercando di capire la sconfitta. "Possiamo anche giocare con due punte e un centrocampista più tecnico, dobbiamo vedere le prossime settimane".

Share