Moto a fuoco dopo caduta,paura per Sykes

Share

Quinto tempo e seconda fila per Marco Melandri con la Ducati.

Peschereccio siciliano sequestrato dalla marina tunisina
Per altro il sequestro si è verificato in acque internazionali, zona che teoricamente non è di competenza delle autorità tunisine. A dare la notizia è Giampiero Giacalone , uno degli armatori dell'imbarcazione che appartiene alla società " Pesca giovane srl ".

Mentre il pilota della Kawasaki rimbalzava sull'asfalto lungo la discesa, la Ninja ha preso fuoco, sfiorando ripetutamente Tom, tanto che una parte della tuta ha preso fuoco, fortunatamente spegnendosi in fretta. Il pilota è stato portato al centro medico del circuito e sottoposto ai controlli, che hanno evidenziato una frattura al mignolo della mano sinistra. Quel che è certo è che l'attrito con la gomma anteriore potrebbe aver causato delle abrasioni importanti alla mano di Sykes, che di qui a poco potrebbe essere trattato chirurgicamente per trattare la ferita. Per questo motivo i medici hanno deciso di dichiararlo "unfit" per le prossime sessioni; nelle prossime ora ci sarà un nuovo consulto ma pare difficile che possa prendere parte alle altre sessioni in programma sulla pista di Portimao. Un incidente che spiana ulteriormente la strada al suo rivale, Jonathan Rea, che vede avvicinarsi sempre più quello che sarebbe il titolo mondiale Superbike della sua carriera, il terzo consecutivo.

Share