Stop alle modelle troppo magre in passerella, mai più taglie under 38

Share

Ricordiamo che nel 2016 la Gran Bretagna aveva deciso di vietare una campagna pubblicitaria di Gucci.

E soprattutto alle dolorose polemiche sul peso e la forma fisica di tanti giovani e sulla loro età e dunque sull'opportunità che possano sfilare in passerella.

Avendo sempre curato il benessere di modelli e modelle, "Lvmh e Kering sentono che hanno una responsabilità specifica in quanto leader nell'industria", si legge nella nota.

Questa carta, valida in tutto il mondo, incarna gli elevati standard di integrità, responsabilità e rispetto verso le persone interessate ai Kering e LVMH si atterranno.

Migranti, Corte Ue respinge i ricorsi contro le "relocation"
Il piano prevede la redistribuzione di 160mila persone su un periodo di due anni. Dello stesso avviso anche Antonio Tajani: "La solidarietà non è a senso unico.

"Sono profondamente impegnato a garantire che il rapporto di lavoro tra i marchi del Gruppo LVMH, le agenzie e i modelli vadano oltre al soddisfacimento dei requisiti legali".

In primis, quello di collaborare esclusivamente con modelle e modelli che siano in grado di presentare un certificato medico valido attestante lo stato di salute e idoneità al lavoro, rilasciato nel corso dei sei mesi che precedono il servizio fotografico o la sfilata.

In particolare i brand di entrambi i gruppi si impegnano ad escludere modelle che indossano la taglia 36 e modelli con la 46: per le donne servirà almeno la taglia 38 e per gli uomini la 48.

Inoltre, Lvmh e Kering mettono a disposizione dei loro collaboratori uno psicologo e terapeuta durante l'orario di lavoro, per un'ulteriore garanzia di benessere. "Ora speriamo che diventino più sensibili sul tema anche in America e in Inghilterra". Lvmh e Kering hanno firmato un documento in cui "si garantisce la buona salute delle modelle" e che vieta di ingaggiare giovani sotto i 16 anni per servizi per adulti o per eventi. Le modelle e i modelli di età compresa tra i 16 e i 18 anni dovranno osservare regole specifiche: Non potranno lavorare tra le 22.00 e le 6.00. Solo così potranno essere selezionati. Come enunciato dalla carta, i marchi devono richiedere alle agenzie di assicurare che le modelle/i assolvano i propri obblighi scolastici.

Share