Uragano Irma, Zampaglione: "In strada a Miami solo distruzione"

Share

L'occhio del ciclone toccherà la costa occidentale della Florida, non il centro dello Stato come era stato previsto in precedenza, ma date le dimensioni dell'uragano, i suoi effetti colpiranno anche la costa orientale. Secondo gli ultimi aggiornamenti è di categoria 1 con venti fino a un massimo di 136 chilometri l'ora. I danni stimati potrebbe sfiorare i 200 miliardi di dollari, ben 135 miliardi nella sola Florida.

Irma si abbatte sulla Florida. Le contee più colpite sono quelle di Miami-Dade, Broward e Palm Beach. Irma e' atteso domani sull'isola. Seppur Irma si stia allontanando le coste della Florida restano però a rischio di inondazioni con possibili esiti mortali, ha avvertito il Nhc, che prevede che le alluvioni saranno accompagnate da onde distruttive.

Evacuati anche più di 5mila turisti che si trovavano nei pressi degli isolotti dove sorgono i resort che si affacciano sulla costa nord di Cuba, dove ieri l'uragano ha terminato il suo passaggio: l'Avana potrebbe rimanere allagata per le prossime 24 ore.

Altra agitazione e altre disgrazie in Messico per il sisma che, dati alla mano, è stato il più violento dell'ultimo secolo come detto dal presidente dello Stato dell'America centrale. Il governatore della Florida, il repubblicano Rick Scott, fa sapere che di aver parlato con il presidente Donald Trump e che questi "ha fatto in modo che tutto ciò che ho chiesto al governo federale ci sia stato dato", ha detto.

Uragani mediterranei in Italia. Morti e dispersi a Livorno
DANNI AL TERRITORIO, ALLAGAMENTI E STAZIONE CHIUSA - Sempre a Livorno inagibile la stazione dalla notte scorsa, causa allagamento. Dopo un lungo periodo senza piogge e tanta siccità, anche Roma , Ostia e Civitavecchia sono state investite dalla pioggia .

E sono oltre 76mila le persone già senza energia elettrica in Florida. Ed e' la prima volta che una emergenza di questo tipo viene segnalata per la città nello stato meridionale.

Pochi giorni prima l'amministrazione Trump aveva annunciato di voler cancellare il Deferred actions for childhood arrivals (Daca), un programma creato da Obama per evitare che gli immigrati senza documenti arrivati nel paese da bambini - i cosiddetti dreamers - possano essere espulsi dal paese. Celli avrebbe voluto trascorrere un periodo abbastanza lungo negli Stati Uniti, anche per far frequentare la scuola in loco ai figli.

Sabato l'Ente federale per la gestione delle emergenze (Fema) ha creato una pagina web tramite la quale verificare le notizie, cercando così di bloccare sul nascere le informazioni false o tendenziose che circolano in rete.

Una concitazione che è valsa ala bimba un nome aggiuntivo rispetto a quello già scelto dai genitori, la piccola infatti si chiamerà Nayiri Storm, Nayiri Tempesta.

Share