Clamoroso dalla Svizzera: un nome nuovo per il dopo Montella al Milan

Share

Chi invece resterà sicuramente al Milan è Montella, nonostante le voci su Antonio Conte: "Abbiamo un allenatore di cui abbiamo grande stima, non pensiamo ad altri". Fin quando ho parlato direttamente con Leo per verificare e ho visto che aveva una grandissima voglia e i presupposti per portarlo a Milano. Abbiamo chiuso. Raiola? Mino è uno degli agenti più importanti al mondo, gestisce grandi giocatori, non è uno sprovveduto. "Chi lo sa, magari un giorno potrà indossare la maglia che sogna da bambino". "Ognuno ha la propria idea". Scetticismo? E' il gioco delle parti, un Milan in rinascita è un Milan che comunque dà fastidio. Il quotidiano sportivo 'Blick' la tocca piano: dalla Svizzera parlano apertamente di un interesse concreto dei rossoneri nei confronti dell'ex allenatore della Lazio, oggi CT della Svizzera. "Kalinic ad esempio piaceva molto a Montella".

Mirabelli esprime un giudizio su Pietro Pellegri ed Eddy Salcedo: "Sono due ottimi prospetti".

Gli USA abbandonano l'UNESCO
Un messaggio chiaro da chi non possiede più la pazienza di caricarsi sulle spalle le scelte dell'intero blocco occidentale. L'Unesco ha definito il ritiro americano " una perdita per la famiglia delle Nazioni Unite e per il multilateralismo".

Sull'acquisto di Bonucci: "Un acquisto come quello di Bonucci non può essere un acquisto pianificato, perché non avevamo idea che ci potesse essere la possibilità di prenderlo dalla Juve, non avrei mai immaginato che si privassero di un giocatore così importante". Dire quelle cose è un'offesa verso alcuni giocatori che lui rappresenta. Però il Genoa è diventata una bottega un po cara... "Allora ne parlai con Fassone e gli dissi "o la chiudiamo in 24-48 ore o lasciamo perdere" e l'abbiamo fatta".

Share