Diawara, con l'Inter imperativo vincere

Share

Amadou Diawara si carica di responsabilità senza patirne affatto, ed il motivo sembra essere racchiuso tutto nella risposta data quest'oggi ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli. "Abbiamo giocato solo otto partite, ma negli scontri diretti in palio ci sono punti più importanti". Dopo la Champions abbiamo subito rivolto la testa all'Inter. Il mio rigore? Sì, appena hanno fischiato me la sentivo, ho chiesto a Mertens di farmelo tirare e lui ha accettato.

Non è mancato un commento sul match contro i Citizens: "All'inizio della partita potevamo dare di più, ma giocavamo in casa di una grande squadra e non era facile imporre il nostro gioco. Il calcio è un lavoro ma per me è sempre stato anche un divertimento, per questo sono andato sul dischetto con tutta la tranquillità".

Autisti "pericolosi" con zero punti sulla patente: Parma penultima in Regione
Leggendo la classifica dal verso opposto, le province con meno patentati a 0 punti sono Piacenza, Parma e Ferrara. Sono ben 437 gli automobilisti sardi senza punti nella patente .

QUESTIONE DI RIGORE - "Se Mertens avesse fatto gol, sarebbe cambiata la partita". Al ritorno col City sarà altra musica vogliamo passare il turno.

Il centrocampista ex Bologna ha poi parlato della sua prima rete da professionista: "Per segnare il mio primo gol ho scelto una notte speciale, di fronte ad un grande pubblico". Ad attendere gli azzurri a Fuorigrotta ci sono i nerazzurri di Spalletti: "Sarà un match importante. Ci giochiamo tanto e vogliamo dare il massimo perchè sappiamo che è una gara difficile ma anche affascinante". "Nazionale italiana? In questo momento penso al Napoli, poi penseremo ad altro...". "Vincere uno scudetto qui sarebbe magnifico, tanta roba".

Share