Dipendente ruba caramelle sul lavoro, licenziato in tronco

Share

Il fatto risale al 2009, quando l'uomo venne trovato in possesso di una merce del valore inferiore ai 10 euro. Il dipendente si era giustificato addossando la colpa al responsabile della sicurezza, che a suo avviso voleva 'incastrarlo'. Ora la Cassazione ha confermato il licenziamento. Ma, in assenza di prove, non fu creduto.

Belen Rodriguez denigra le italiane? Gaffe su Canale 5 Video
Ad incalzare la showgirl è stato ovviamente Paolo Bonolis che ha voluto subito replicare: "Anche in Italia ci sono donne bellissime".

E in questo caso, ha ritenuto che il comportamento "fraudolento", anche se non vi erano precedenti, avesse minato in maniera irreversibile il rapporto fiduciario tra datore di lavoro e lavoratore. Da notare che il dipendente non aveva precedenti disciplinari, e che i beni sottratti erano di scarsissimo valore. I giudici hanno inoltre confermato "la gravità della condotta contestata", a prescindere dall'irrisorio valore della merce rubata, e "la proporzionalità della sanzione espulsiva". Secondo quanto stabilito dalla Cassazione, è venuto meno in maniera irreversibile il rapporto fiduciario fra il dipendente ed il datore di lavoro. L'ex dipendente è stato condannato anche a pagare le spese di giudizio per oltre 3.500 euro.

Share