Eurozona, la Banca centrale europea ha tagliato il Quantitative easing

Share

Nella riunione odierna il Consiglio direttivo della BCE ha deciso che i tassi di interesse sulle operazioni di rifinanziamento principali, sulle operazioni di rifinanziamento marginale e sui depositi presso la banca centrale rimarranno invariati rispettivamente a zero, allo 0,25% e a -0,40%.

Tassi d'interesse agli attuali livelli per un periodo esteso di tempo e ben oltre l'orizzonte del termine del QE.

Quanto alle misure non convenzionali di politica monetaria, il Consiglio direttivo ha confermato che intende condurre gli acquisti netti di attività, all'attuale ritmo mensile di 60 miliardi di euro, sino alla fine di dicembre 2017.

La Banca centrale europea ha tagliato i titoli di Stato acquistati attraverso il Quantitative easing, a 30 miliardi di euro al mese a partire da gennaio e fino a settembre.

Bologna, Cesare Cremonini debutta al Dall'Ara. Concerto il 26 giugno
Cesare Cremonini pensa in grande e lo fa giocando d'anticipo, annunciando che il suo prossimo tour sarà in quattro stadi . Scelta come primo singolo perché rispetto alle altre canzoni che compongono l'album è priva di difese.

Questa scelta dovrebbe contribuire sia a condizioni di liquidità favorevoli sia a un orientamento di politica monetaria adeguato.

Eurotower ha poi puntualizzato che continuerà a reinvestire i titoli giunti a scadenza senza stabilire un termine per questo meccanismo e che le aste agevolate di rifinanziamento alle banche a tasso fisso proseguiranno almeno fino al 2019.

Alle 14.30 è cominciata la conferenza stampa del presidente della Bce, Mario Draghi.

Share