Legge di bilancio, si parte: testo bollinato di 120 articoli

Share

"Al fine di assicurare la tempestiva realizzazione degli interventi per la messa in sicurezza e il risanamento dei siti con presenza di rifiuti radioattivi prodotti da interventi di bonifica di installazioni industriali contaminate da sostanze radioattive a seguito di fusione accidentale di sorgenti radioattive o per il rinvenimento di sorgenti orfane che comportano pericoli rilevanti per la pubblica incolumità - si legge - è istituito un fondo presso il ministero dell'Ambiente volto a finanziare le spese necessarie per questi interventi con una dotazione di 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2018, 19 e 20".

Quanto al decreto fiscale, l'intenzione è un potenziamento dell'adesione agevolata, il meccanismo che consente di sanare le cartelle esattoriali in sospeso pagando tutte le tasse arretrate ma usufruendo della cancellazione di sanzioni e interessi di mora.

BONUS 80 EURO - Si alzano le soglie di reddito per ottenere il bonus Irpef da 80 euro. L'aumento della platea comporta anche un altro risultato, restringe il numero dei dipendenti statali che, con l'aumento contrattuale da 85 euro lordi, rischiano di perdere il bonus da 80 euro. Come già previsto nelle bozze, nel testo finale non rientrano gli immobili "non residenziali": rimangono quindi esclusi uffici e negozi. Il limite di 5mila euro è calcolato sull'immobile, non sulla persona, ed è da ripartire in 10 quote annuali di pari importo (il che vuol dire una detrazione massima di 1.800 Euro, con rate da 180 Euro).

Prorogato anche per il 2018 il blocco dell'aumento delle aliquote e delle addizionali regionali e comunali.

Follia a Torino, clochard aggredito e dato alle fiamme. E' in rianimazione
Il fatto si è verificato intorno alle 21.30 nei giardini 'Madre Teresa di Calcutta' nel quartiere Aurora del capoluogo piemontese. Un clochard è stato aggredito e dato alle fiamme nella serata di ieri 28 ottobre a Torino in un giardino pubblico.

Tornano le detrazioni, fino a 250 euro, per le spese d'abbonamento per i trasporti pubblici locali, regionali e interregionali.

La cedolare secca al 10% che si applica sui contratti concordati non sarà stabilizzata come chiesto dalle associazioni dei proprietari di case ma prorogata fino al 2019. Previste anche erogazioni e rimborsi per i dipendenti, da parte del datore di lavoro, per l'acquisto di abbonamenti di bus o treni per il lavoratore stesso o i familiari. L'introduzione, anche prima che sia adottata la nuova direttiva Ue (Brrd2), dei nuovi strumenti "di debito chirografario di secondo livello" è confermata nel testo finale della legge di Bilancio, dove invece non compare più il pacchetto di misure per accelerare lo smaltimento degli Npl. Nel testo finale della Manovra si conferma inoltre lo sgravio del 50% dei contributi con tetto a 3mila euro per 3 anni, che scendono a 1 solo anno in caso di trasformazione a tempo indeterminato di un contratto di apprendistato. Solo per il 2018 lo sconto riguarderà l'assunzione di giovani fino a 35 anni di età. Per ora si tratta di un segnale, ma non è detto che nell'iter parlamentare le soglie possano essere ritoccate ulteriormente. In arrivo anche un fondo ad hoc per le politiche per la famiglia, alimentato, a partire dal 2018, con 100 milioni l'anno.

Arriva una proroga di un anno per il bonus energia e per quelli relativi alle ristrutturazioni energetiche e all'acquisto di mobili. Scende invece dal 65 al 50% il bonus energia per infissi e la sostituzione degli impianti di climatizzazione.

Share