L'UEFA Nations League è pronta a partire: l'Italia nella Divisione A

Share

Dopo la conclusione delle gare di qualificazione europee, la UEFA ha confermato i criteri di composizione delle quattro leghe della UEFA Nations League 2018-19.

LEGA A: Germania, Portogallo, Belgio, Spagna, Francia, Inghilterra, Svizzera, Italia, Polonia, Islanda, Croazia, Olanda.

L'Italia sarà dunque in "Serie A" con Germania, Belgio, Portogallo, Spagna, Francia, Inghilterra, Svizzera, Polonia, Islanda, Croazia e Olanda: è l'unica Lega che alla fine vedrà disputarsi una "final four", per stabilire la vincitrice della competizione, fra il tra il 5 ed il 9 giugno 2019 con semifinali, finale terzo posto e finalissima.

DIVISIONE 4 (16 squadre, 4 gironi a quattro): Azerbaijan, Macedonia, Bielorussia, Georgia, Armenia, Lettonia, Isole Far Oer, Lussemburgo, Kazakistan, Moldavia, Liechtenstein, Malta, Andorra, Kosovo, San Marino, Gibilterra. Nelle 'European Qualifiers', le squadre verranno suddivise in dieci gironi da cinque o da sei e le prime due classificate di ciascun gruppo si qualificheranno alla fase finale. In ogni girone si giocheranno partite di andata e ritorno e la classifica finale porterà la prima classificata a essere promossa nella lega superiore e l'ultima classificata a essere retrocessa nella lega inferiore. Terminata la fase a gironi delle qualificazioni al Mondialie di Russia 2018 la Uefa ha aggiornato il ranking che ha determinato la composizione dei campionati.

LEGA B: Austria, Galles, Russia, Slovacchia, Svezia, Ucraina, Repubblica d'Irlanda, Bosnia Erzegovina, Irlanda del Nord, Danimarca, Repubblica Ceca, Turchia. Le quattro ultime dei gironi retrocederanno nella Lega B per l'edizione del 2020.

Colpo grosso per Apple: accordo con Steven Spielberg!
Non si parla di Steven Spielberg alla regia, sebbene potrebbe essere coinvolto in veste di produttore esecutivo. Le intenzioni di Apple sono di produrre dieci episodi, spendendo massimo 5 milioni di Dollari a puntata.

L'Italia rientra tra le 12 nazionali inserite nella divisione A, con le migliori del Vecchio Continente, e a inizio 2018 avrà luogo il sorteggio per il mini girone da tre squadre che si disputerà in autunno.

Le quattro vincitrici dei gironi (sempre da tre) verranno promosse in Lega A, mentre le quattro ultime retrocederanno in Lega C nell'edizione 2020. Una competizione che potrà offrire alle squadre anche una seconda possibilità di qualificarsi per le fasi finali degli Europei il programma nell'estate del 2020.

Ungheria, Romania, Scozia, Slovenia, Grecia, Serbia, Albania, Norvegia, Montenegro, Israele, Bulgaria, Finlandia, Cipro, Estonia, Lituania.

Quattro gruppi da quattro, con le quattro vincenti dei gironi che verranno promosse in Lega C. Nessuna retrocessione.

Share