Marotta (PU): ha una crisi epilettica in pizzeria, la ristoratrice la rimprovera

Share

È successo a Marotta, in provincia di Pesaro Urbino. Poi, quando l'uomo è andato alla cassa a pagare le pizze, peraltro non consumate, il commento della ristoratrice: "Sarebbe meglio che gente come voi ordinasse e mangiasse la pizza a casa".

La presidente della Fie Rosa Cervellione ha detto in alcune dichiarazioni riportate dal 'Corriere della Sera' che non si tratta di un caso isolato ma di uno degli ancora numerosi episodi in cui persone con epilessia sono vittime di discriminazione conseguenza dello stigma che grava su di loro a causa della malattia e della sua scarsa conoscenza.

Ciò che sconvolge di più, però, è la reazione della titolare del noto ristorante che ha letteralmente "rimproverato" la donna, una 47enne, per aver avuto questa crisi epilettica, fortunatamente passata nel giro di pochi minuti. In realtà, nessun allarme si era creato nel ristorante in occasione dell'episodio e anzi, un paio di persone, si erano avvicinate alla coppia offrendo il loro aiuto per soccorrerla.

Accordo fatto fra Hamas e Al-Fatah, palestinesi di nuovo uniti
Hamas da parte sua ha escluso il disarmo delle "Brigate Ezzedin al Qassam" dicendosi però pronto a decidere assieme a Fatah quando usarle.

Questo caso avvenuto al ristorante di Marotta è stato segnalato dalla Federazione Italiana Epilessie (FIE), che ha fatto notare come una malattia come l'epilessia sia ancora poco conosciuta in giro per essere riconosciuta.

La coppia si trovava in un ristorante sul lungomare. "Mi rendo conto che sarebbe pericoloso, perché la sua clientela fatta da persone civili, che sanno che l'epilessia non è una colpa della quale vergognarsi, potrebbero non voler frequentare il suo ristorante".

Share