Monito di Mattarella ai magistrati: toga non è abito di scena

Share

Dopo giorni di polemiche, in seguito alla partecipazione di Piercamillo Davigo a DiMartedì, Mattarella - che ha parlato in generale senza citare l'ex presidente dell'Anm - ha voluto richiamare i magistrati alla loro principale e fondamentale funzione. Lo ha sottolineato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, incontrando al Quirinale i magistrati in tirocinio.

Grande Fratello Vip, Belen entra nella Casa per difendere Jeremias
Il giovane argentino è al centro di moltissime polemiche e troppe sono le persone che non lo apprezzano per i modi utilizzati con Simona Izzo .

Un monito che ha nell'imparzialità, nell'indipendenza e nella moderazione nel giudizio, i suoi pilastri. Per esempio, chi amministra la giustizia deve guardarsi dal condizionamento delle proprie idee. Anche perché, se ciò accadesse, "si metterebbe a rischio la credibilità della funzione giudiziaria", osserva Mattarella ribadendo "il delicato confine" che esiste "tra interpretazione della legge e creazione arbitraria della regola". "E' nelle aule che i fatti vengono ricostruiti secondo l'ordinato svolgersi del processo, le cui singole parti sono strutturate proprio per assicurare e garantire autonomia e indipendenza".

Share