Moratti: "Napoli? Si può superare, sono fiducioso. E Cantona..."

Share

"Si può puntare allo scudetto, è un'illusione post derby ma lasciatecela".

Vittoria speciale - Tornando al derby, Moratti confronta la partita vissuta da presidente e da ex: "Da presidente c'è una tensione particolare, che ti mette nella condizione di soffrire di più, anche da tifoso - e ieri mi sentivo più tifoso che mai perché è stata una partita trascinante - soffri lo stesso comunque". L'Inter è partita in sordina ma da ieri sera ho l'impressione che sia più squadra.

Poi rifiuta il confronto Mourinho-Spalletti: "Un confronto con Mourinho è impossibile, ma Spalletti è bravissimo e mi sembra che ci metta molto del suo anche dal punto di vista umano - ha proseguito Moratti - Dall'Inter dei miei anni porterei in quella di oggi, oltre a Milito, uno come Cambiasso e certamente anche Sneijder, che era un moltiplicatore della velocità e sarebbe utilissimo". Il Napoli durerà e ha un allenatore fantastico, anche la Juve resta forte. A parlare è l'ex presidente nerazzurro Massimo Moratti, il quale parla anche della lotta scudetto: "L'Inter se va avanti con questo carattere e con un po' di fortuna, ma soprattutto la voglia di arrivarci, può sperare". Il rigore? L'ho rivisto in tv e mi sembra netto. Ma se continuo ad elencarli, finisce che li porterei tutti.

Cagliari-Genoa, le formazioni ufficiali: Galabinov dal 1'
Cragno; van der Wiel , Romagna , Pisacane, Padoin; Ionita, Cigarini, Barella; João Pedro; Farias , Pavoletti . Assenti solo Melchiorri e Cossu , in recupero dai rispettivi infortuni.

C'è tanta euforia in casa Inter per il 3-2 nel derby contro il Milan grazie alla tripletta di Icardi che ha mandato in visibilio la tifoseria interista. Questa cosa mi fa pensare che si possa anche scavalcare il Napoli in testa alla classifica. "La Champions League mi manca, quando non la giochi, ti senti fuori dal giro". Sono però certo che a gennaio lo faranno, indipendentemente dal FFP.

DERBY CINESE - Un pensiero di Moratti anche sull'organizzazione cinese, arrivano complimenti: "E' stato organizzato bene, senza invadenza". Diventeranno i padroni del calcio italiano? Adesso è il momento dei cinesi e si spera che in futuro l'economia italiana possa andare meglio e gli imprenditori italiano possano acquistare un club di alta fascia in Italia. "Se non fosse per il fair play finanziario, è probabile che la proprietà lo avrebbe già fatto". Rosa corta? La squadra potrebbe senz'altro essere rafforzata.

Share