Napoli-Sassuolo 3-1, gli azzurri volano con Allan, Callejon e Mertens

Share

Sfortunato a dir poco il Sassuolo, che sarebbe potuto passare ma si è ritrovato sotto sempre con Sensi protagonista, poi dopo aver trovato il pareggio (primo gol in campionato di Diego Falcinelli) di fatto si è segnato da solo il nuovo definitivo svantaggio, che tiene la classifica deficitaria per gli uomini di Cristian Bucchi.

Contro il Napoli, nel settembre 2013 al San Paolo, il Sassuolo ottenne il suo primo storico punto in Serie A, pareggiando con Zaza il vantaggio iniziale di Dzemaili. Nel Napoli buona prova di Allan che fornisce tanta energia, disastroso invece Chiriches che prova in tutti i modi a rimettere in partita il Sassuolo con errori e disattenzioni. La reazione del Sassuolo non si fa attendere, nel finale di tempo Politano crea e Falcinelli rifinisce realizzando dopo una lunga attesa la sua prima rete in questa stagione. Al 22′ però Sensi ha servito ad Allan l'occasione del vantaggio: palla persa al limite dell'area da ultimo uomo sul pressing del brasiliano, che poi ha battuto Consigli senza problemi. L'unico neo è che giocano sempre gli stessi giocatori con 3 competizioni.

Osti: "Skriniar? E' molto forte, un protagonista della difesa dell'Inter. Su Torreira…"
E' un gruppo formato da ragazzi giovani con voglia di arrivare e con calciatori più esperti che li aiutano a crescere. Alla Sampdoria è possibile fare calcio come un laboratorio, come piace fare a lui, con serenità e senza tensioni.

Insigne dà spettacolo con un no-look per Hamšík, sul suo sinistro stavolta Consigli non commette errori. Napoli in controllo e che sfiora anche il quarto con una punizione di Insigne che non finisce nello specchio per via di una provvidenziale deviazione in barriera, ma il Sassuolo è vivo: Falcinelli si procurerebbe un rigore ma il fallo di Chiricheș è appena fuori area e grazie al VAR l'arbitro Pairetto cambia la decisione, la punizione va sulla barriera ma si prosegue e sul cross di Politano Cassata (al debutto da titolare in Serie A) di testa colpisce il palo. La partenza sprint del Napoli paga anche stavolta. Si può perdere ma bisogna essere squadra e non vuoti come mercoledì sera. Passano due minuti e Consigli salva su Hamsik. "City? Fortissimo, ma il Napoli deve giocare senza paura".

Share