Racconto choc di Michelle Hunziker: "Una setta mi aveva rubato la vita"

Share

Michelle Hunziker è stata prigioniera di una setta, per 5 difficili anni segnati da attacchi di panico e paura di morire soffocata. E proprio questa setta sarebbe stata la causa della rottuta del suo matrimonio con Eros Ramazzotti come raccontato più volte dalla madre, una delle persone care che la setta aveva allontanato dalla sua vita.

Michelle Hunziker oggi è una delle showgirl più apprezzate del panorama televisivo; anche se la conosciamo come una persona solare e sempre positiva, nella sua vita si sono affacciate persone che l'hanno condotta sull'orlo del baratro. Tutto è cominciato quando si è accorta di perdere i capelli: "Al mattino quando aprivo gli occhi controllavo lo stato del cuscino, per scoprire che era diventato biondo". Dopo fleboclisi, lozioni e integratori, perché non provare? Aveva il problema della perdita dei capelli, e il suo manager Franchino le offrì un rimedio: la pranoterapia con Clelia. Dietro a quella vita apparentemente perfetta c'è una ferita: il rapporto spezzato con il padre alcolizzato. Il giorno del matrimonio, nel 1998, suo padre era presente, non stava bene, era seduto in ultima fila, solo, nessuno lo considerava: al ricevimento era stato messo in un tavolo in un'altra stanza. La sua storia ora è stata pubblicata in un libro che, come rivela la Hunziker, è dedicato a Tuzio ed ha proprio lui sullo sfondo. Grazie a quel consiglio aveva riavuto suo padre, aveva acquisito un nonno per la figlia: alla morte del genitore quel vuoto venne riempito dalla santona. "Ti catturava per la bellezza e la purezza, emanata da abiti candidi e raffinati, dalla pelle idratata da oli essenziali". La pulizia permeava tutto il progetto della setta: per conquistare il mondo occorreva mantenersi puri, non solo curando in modo maniacale l'igiene personale e l'alimentazione, ma praticando anche l'astinenza sessuale.

J-Ax e Fedez: l'ascolto di "Sconosciuti da una vita"
Per maggiori dettagli bisognerà aspettare la fine di novembre, periodo previsto per la pubblicazione dell'opera. Mentre J-Ax non ha escluso, un giorno, un sequel di " Comunisti col Rolex ".

Per ottenere la forza necessaria per portare avanti quei propositi, si organizzavano, ogni venerdì, delle strane cene: "L'attività della setta era incentrata sulle cene del venerdì, seguite da riunioni in cui vengono canalizzate le energie di defunti o di spiriti elevati". "Le canalizzazioni ci permettevano di sentirci protetti: forze superiori si scomodavano per indicarci la strada da seguire". La setta filtrava le chiamate, persino per la mamma di Michelle Hunziker, che le respingeva sempre.

La Hunziker ha iniziato a trascorrere anche il Natale da sola: "Clelia diceva che non mi voleva nessuno". Se la sua vita privata va a rotoli, quella professionale spicca il volo: "Ovviamente il merito non era mio, ma delle energie che si erano sbloccate". Si era trasformata in una guerriera della luce che portava l'amore di Dio, però doveva espiare i peccati. "Chiamavo festosa Aurora fingendo di avere gente a cena - racconta - per poi passare da sola il resto della sera in silenzio, davanti all'albero". Michelle ha lasciato la setta nel 2006, era la loro gallina dalle uova d'oro, derubata dalla dignità: nella setta erano presenti direttori di giornali, conduttrici, autori, magistrati, che vennero allontanati perchè lei bastava al progetto. Quando ci siamo conosciuti abbiamo condiviso tutto: "lui i suoi lutti e io la mia esperienza dei cinque anni in una setta".

Share