S&P alza il rating dell'Italia a 'BBB' con outlook stabile

Share

L'agenzia Standard & Poor's ha rivisto al rialzo il rating del nostro Paese a 'BBB/A-2' con outlook stabile (prima era 'BBB-/A-3' con outlook stabile). "Se cresce la fiducia possiamo avere più lavoro e più sviluppo". A sostenerlo è S&P nel report diffuso oggi sull'Italia. L'agenzia di rating, in una nota, afferma inoltre che "le riforme portate avanti negli ultimi due anni dalle autorità per risolvere le difficoltà del settore finanziario dovrebbero sostenere i miglioramenti economici in corso". "Rivediamo al rialzo il rating dell'Italia - spiega l'agenzia - per le migliorate prospettive di crescita economica, sostenute da un rialzo degli investimenti e della crescita dell'occupazione così come dalla politica monetaria espansiva".

Milan, Montella: "Ora siamo più coraggiosi, rispetto la Juve"
I rossoneri di Montella invece, dopo tre sconfitte e un pareggio, si sono ripresi battendo 1-4 il Chievo con Suso protagonista. Infine, parole su Suso e Calhanoglu , sulla prestazione di Verona contro il Chievo e su Allegri , collega-rivale di domani.

E migliorano anche le stime di crescita passando dal +0,9% iniziale al +1,4%. S&P potrebbe considerare un'ulteriore revisione al rialzo del rating se il governo continuera' ad implementare riforme strutturali che sostengono le prospettive di crescita economica o se inziera' a ridurre il debito pubblico. Il deficit di quest'anno dovrebbe attestarsi al 2,1% del pil. Plaude anche il segretario del Pd, Matteo Renzi. "La soluzione delle crisi al Monte dei Paschi di Siena e alle banche venete, ma anche l'accelerazione nello smaltimento dei non performing loan, sostiene il miglioramento dell'outlook economico". Il lavoro paga, il tempo è galantuomo.

Share