Sono rimasti in 5 i candidati alla presidenza della Regione Sicilia

Share

Se il Tar dovesse respingere il ricorso, Crocetta rimarrebbe fuori dalle elezioni, in quanto aveva deciso di presentarsi solo nella lista di Messina, di cui è capolista. Gianpiero D'Alia. "Noi non ci appiattiamo sullo stile degli avversari inclini alla denigrazione, sbandieratori di proposte populiste prive di contenuto", aggiunge La Via, sottolineando come "Noi - a differenza di altri, non ci sottraiamo al confronto". Chi ha fatto il gran rifiuto è certamente Gaetano Armao, che da candidato vicepresidente di Nello Musumeci ha fatto un passo indietro e ha rifiutato il posto di capolista a Palermo lasciando il posto al suo segretario particolare Massimo Garonna. "Da parte di Musumeci -commenta il vicepresidente designato - una dichiarazione di debolezza, al pari dell'ammissione di qualche giorno addietro, secondo cui la responsabilità delle liste sarebbe dei partiti".

E' lotta a viso aperto fra i candidati alla presidenza della regione siciliana, Giancarlo Cancelleri del M5S e Nello Musumeci, appoggiato dal centro destra. Ha preferito, come ha riferito lui stesso lo scorso venerdì in occasione dell'incontro con Giorgia Meloni, non guardare i nomi! "Oggi, il Popolo di Sicilia, deve dare un voto di testa e non di pancia e la testa deve portare a chi ha amministrato bene per dieci anni la Provincia Regionale di Catania migliorandola e facendone un territorio ricco". "Perché se candidi impresentabili, diventi anche tu impresentabile". E alla fine gli impresentabili ci sono nelle sue liste e ci sono in abbondanza", attacca Cancelleri, aggiungendo: "Allora io dico una cosa: "questo film l'ho già visto, di un presidente perbene, ricattato dalle forze politiche che lo sostenevano, e si chiamava Rosario Crocetta". Un imprenditore che non ha mai campato con la politica.

Vasco annuncia: 7 concerti negli stadi da giugno 2018
Ancora da definire se saranno 7 location differenti o se il Komandante deciderà di raddoppiare una o più date. Non resta che rimanere sintonizzati sulla pagina Facebook del Blasco per essere aggiornati.

Nell'apertura della campagna elettorale di Bandiera, all'inaugurazione domenicale del suo comitato di viale Teracati, il riconoscimento è giunto dai parlamentari siracusani, Stefania Prestigiacomo e Bruno Alicata, presenti insieme a sostenitori del candidato di Forza Italia all'Ars. Forse non sa che c'è un modo infallibile per non avere impresentabili: basta non candidarli!

Il dato politico è dato dalla lotta tra Musumeci, Cancelleri e Micari.

Share