Ancora violenza sulle donne a Gela, mentre si avvicina la Giornata Internazionale

Share

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne che ricorre il 25 novembre, il Comune di Umbertide e la Commissione Pari Opportunità di Umbertide hanno promosso lo spettacolo "Paolo e Francesca - Quando l'amore uccide", lettura e analisi del canto V dell'Inferno dantesco. L'intento della manifestazione è quello di porre l'attenzione sull'importanza di rafforzare la capacità di prevenire e sanzionare la violenza di genere e di facilitare l'accesso alla giustizia da parte delle donne vittime di violenza, affrontando le tematiche più significative, insieme a rappresentanti della magistratura, della comunicazione, delle Forze dell'Ordine e delle Istituzioni. Queste cifre ci devono far riflettere.

"Volgere lo sguardo altrove è umano e comprensibile" ha affermato nel corso della conferenza stampa il regista, ma ha esortato a mostrare la violenza. Oltre a essere fisica può essere psicologica, può insediarsi tra le mura di casa ed essere quotidiana e nascosta.

Lo spot è stato finanziato nell'ambito della medicina di genere dall'Ufficio ordinamento sanitario.

Usa: modificato Dna di un paziente per curarlo
La tecnica verrà testata per anche altre malattie, inclusa l'emofilia. "Sono disposto a prendere questi rischi". La modifica del Dna non era mai stata tentata sino ad ora "in corsa", ossia direttamente nel corpo di un uomo.

Secondo un rapporto del 2013 dell'Oms, l'abuso fisico e sessuale è un problema sanitario che riguarda più del 35% delle donne in tutto il mondo e anche in Italia il fenomeno ha una drammatica rilevanza, anche se, ha commentato Lorenzin, "Emergono importanti segnali di miglioramento rispetto all'indagine precedente".

Le linee programmatiche recepiscono le indicazioni del Dpcm 25 novembre 2016 sul Fondo per le politiche relative ai diritti e alle pari opportunità da destinare al finanziamento per il potenziamento delle forme di assistenza e di sostegno alle donne vittime di violenza e ai loro figli attraverso modalità omogenee di rafforzamento della rete dei servizi territoriali, dei centri antiviolenza e dei servizi di assistenza alle donne vittime di violenza.

Nell'arco della prossima settimana, ad orari concordati, sarà possibile rivolgersi ai professionisti di ASL e Telefono Rosa, per ricevere supporto psicologico e informazioni anche di carattere legale. Come ogni anno questi fiocchi verranno inviati a uomini di spicco a livello provinciale. L'iniziativa, che avrà inizio alle ore 10,30 e che sarà coordinata da Teresa Esposito, si inserisce nella Campagna di sensibilizzazione sociale contro la violenza sulle donne in famiglia e nei luoghi di lavoro. p.g.

Share