Benevento, ma è solo sfortuna? O c'è dell'altro?

Share

C'è riuscito il Benevento, colpevolmente sconfitto da un Sassuolo per nulla trascendentale e che si è ritrovato con tre punti in cassaforte senza aver di certo meritato tanta grazia. Il Benevento ci mette sette minuti per riagguantare il pari dopo due occasioni da gol fallite da Chibsah: un tiraccio di Ciciretti diventa un assist per Armenteros che in mischia firma il pari con una zampata da vero opportunista. Una partita rocambolesca con gli ospiti che passano in vantaggio con il gol di Matri, nato da un errore clamoroso del portiere Brignoli.

Poco prima della fine della prima frazione di gara, il Sassuolo torna a rendersi pericoloso con Ragusa che, bravo a intercettare il cross tagliato di Politano, difetta nella mira mandando il pallone alto sopra la traversa da ottima posizione.Al ritorno in campo dagli spogliatoi, gli ospiti si rendono immediatamente pericolosi pochi secondi dopo l'inizio della seconda parte di gara: dalla sinistra, Matri serve in profondita' Ragusa che a tu per tu con Brignoli calcia malissimo spedendo il pallone fuori. Il ritmo della gara cambia improvvisamente e Letizia, gia' ammonito, lascia la sua squadra in inferiorita' numerica dopo un intervento a palla lontana su Ragusa. Il primo sussulto del Benevento arriva al 23': Ciciretti, dal limite, prova il tiro a giro di sinistro ma la sfera termina di poco sul fondo alla destra di Consigli. Nel finale succede di tutto: fallo di mano di Costa, rigore e Berardi dagli 11 metri colpisce la traversa. Dopo l'iniziale vantaggio firmato da Matri, i campani erano riusciti a pervenire al pareggio con la rete di Armenteros salvo poi arrendersi proprio nei minuti di recupero a causa del colpo di testa di Peluso.

57' Matri (S), 65' Armenteros (B), 94' Peluso (S) Brignoli; Letizia, Antei, Costa, Di Chiara; Chibsah (dal 67' Venuti), Viola, Cataldi; Ciciretti (dal 90' Lazaar), Armenteros, D'Alessandro (dal 62' Parigini). In panchina: Belec, Del Pinto, Djimsiti, Coda, Memushaj, Puscas, Lombardi, Gravillon. A disp.: Marson, Pegolo, Mazzitelli, Falcinelli, Scamacca, Lirola, Goldaniga, Rogerio, Cassata, Adjapong.

Sampdoria, Giampaolo: "Contro la Juve sarà la partita della vita"
Non c'è migliore cosa che giocare e penso che Allegri la pensi allo stesso modo. "Me li aspetto in campo e super motivati". D'accordo la posta in palio è alta, ma non devi essere carico di troppe tensioni, bruciare le energie nervose.

Arbitro: sig. Paolo Mazzoleni di Bergamo. Terreno di gioco in buone condizioni.

Note: Ammoniti: Letizia, Costa (B); Magnanelli (S). Al 47′ st Berardi ha fallito un calcio di rigore.

Share