Bonus bebè per sempre ma dimezzato dal 2019: 40 euro al mese

Share

Lo prevede un emendamento alla manovra, riformulato in commissione Bilancio al Senato dai relatori di maggiornanza Magda Zanoni (Pd) e Marcello Gualdani.

Via libera dalla Commissione Bilancio del Senato all'emendamento per il bonus a favore di chi si occupa di una persona malata all'interno del nucleo familiare. Gli emendamenti riguardano i Comuni e prevedono innanzitutto un'ulteriore gradualità nella misura dell'accantonamento al bilancio di previsione del fondo crediti dubbia esigibilità (Fcde), attualmente pari all'85% nel 2018 e al 100% a partire dal 2019. Novità anche per il bonus bebè. Stando alle notizie oggi in nostro possesso, dal 2019 l'importo annuo sarà di soli 480 euro erogati mensilmente (40 euro) a partire dal mese di nascita o adozione del bambino.

Per il 2018, come detto, si confermano gli importi già riconosciuti: 960 euro lanno (80 euro al mese per 12 mesi) con Isee superiore a 7.000 euro annui e non superiore a 25.000 euro annui; 1.920 euro lanno (160 euro al mese per 12 mesi) con Isee non superiore a 7.000 euro annui. E' raddoppiato se la famiglia ha un Isee sotto i 7mila euro l'anno. È quanto si legge in un emendamento all'articolo 30 della manovra.

Giudice Sportivo, gli squalificati: De Rossi se la cava con due giornate
Al suo posto, con Daniele che con ogni probabilità giocherà in coppa contro il Qarabag, ci sarà Gonalons. De Rossi salterà le gara con Spal e Chievo Manata a Lapadula .

L'assegno è corrisposto solo per il primo anno di età del bimbo, e solo per la famiglia che ha una condizione economica corrispondente a un valore dell'indicatore della situazione economica equivalente (Isee) inferiore a 25mila euro.

Le coperture, che dovrebbero assicurare per tre anni i fondi all'intervento, ammontano a 195 milioni di euro per il 2019 e a 228,5 milioni a decorrere dal 2020.

Share