Brexit, c'è la data: Gran Bretagna via dall'Ue il 29 marzo 2019

Share

Brexit, ora, ha una data ed un orario precisi: venerdì 29 marzo 2019, alle ore 23.

Nell'articolo sul quotidiano May scrive: "Non tollereremo tentativi di qualsiasi frangia di usare il processo di emendamenti alla Legge come meccanismo per cercare di bloccare le volontà democratiche dei britannici cercando di rallentare o fermare l'uscita dall'Unione europea".

Come se non bastasse, mentre Francia e Germania premono affinché si prenda in fretta una decisione e si chiuda questa prima fase, anche nella considerazione che, non avendo certezze, gli investitori non sono in grado di pianificare i loro investimenti per il prossimo anno, il Primo Ministro inglese, Theresa May, si trova a fronteggiare uno scandalo dopo l'altro che hanno colpito diversi membri del suo governo, nel giro di una settimana (abusi sessuali e paradisi fiscali). Intanto da Bruxelles scatta l'ultimatum: entro 2 settimane dovranno esserci progressi nei negoziati per poter così iniziare i discorsi riguardanti gli accordi di mercato tra UK e UE. Una fetta importante di mercato che vale il 12% delle esportazioni totali e vede operare più di 30 brand impegnati ad assemblare circa 70 differenti modelli, per un totale di 1,7 milioni di unità, il 56% delle quali destinate all'esportazione nell'Unione Europea. Il Partito Conservatore della premier è diviso sul tema della Brexit.

Addio a John Hillerman, Higgins di Magnum PI
Nel 1975 è entrato nel cast della serie televisiva 'Ellery Queen' , dove interpretava il detective Simon Brimmer . Hillerman, riporta l'Indipendent, è deceduto per cause naturali nella sua casa a Houston , in Texas.

Alcuni deputati favorevoli alla Brexit chiedono di uscire senza alcun accordo, argomentando che anche l'Unione Europea ha un interesse affinché ci sia una rapida uscita e che l'economia britannica non può sopportare alcuna interruzione.

In Gran Bretagna, però, l'opinione pubblica resta divisa. "È fondamentale per la futura salute del settore che vengano mantenute tutte le condizioni che ci hanno reso competitivi a livello globale" ha commentato Mike Hawes, direttore esecutivo dell'SMMT.

Share