C'è più spazio l'Ape social. Saranno accolte oltre 46 mila domande

Share

Il premier Paolo Gentiloni ha spiegato che l'intenzione è di riutilizzare nel sistema previdenziale le risorse non spese per l'Ape social e l'anticipo pensionistico per i lavoratori precoci. Sul tavolo Palazzo Chigi ha messo una versione appena più estesa dello stop all'aumento a 67 anni dal 2019 per l'età di pensionamento per 15 categorie di lavoratori che svolgono attività gravose.

Riassume il ministro del lavoro Giuliano Poletti al termine dell'incontro: "E' stato un confronto molto diretto ed esplicito e si è deciso di rivederci sabato mattina sulla base dell'impegno del governo a predisporre un materiale dove ci siano tutte le risposte alle problematiche delle sigle".

Italia-Svezia, San Siro darà la carica: pronta coreografia tricolore
Per l'occasione ci sarà anche una speciale coreografia tricolore, grazie all'iniziativa della Federcalcio e dello sponsor Poste Italiane .

Verso ok a 46mila domande Ape sociale-precoci - Con il riesame delle domande per l'accesso all'Ape sociale e alla pensione anticipata per i precoci potrebbero essere accettate nel complesso oltre 46.000 domande a fronte delle 66.000 arrivate e delle 60.000 previste. Emerge da stime Inps riferite da partecipanti all'incontro governo-sindacati.

Potrebbero dunque essere accolte circa 26.500 domande per l'Ape sociale (sulle 39.777 arrivate, il 75% delle 35mila previste) e 20mila per i lavoratori precoci (sulle 26.632 arrivate, l'80% delle 25mila previste). Grazie a nuovi indirizzi messi a punto dal ministero del Lavoro (tra le quali la possibilità che ci siano periodi di rioccupazione non superiori a sei mesi senza interrompere lo stato di disoccupazione) le percentuali si sono ribaltate.

Share