Confessione choc: "Ho ucciso mio padre"

Share

Carlo Friserio, 44enne di Oderzo (Treviso), sabato sera si è presentato dai carabinieri della compagnia Bologna Centro per costituirsi.

Una confessione tardiva. Un uomo di 43 anni è stato posto in stato di fermo a Bologna.

"Un anno fa ho ucciso mio padre, l'avete archiviata come una morte naturale".

Uomini e Donne, arriva Francesco Chiofalo? Selvaggia su tutte le furie
D'altronde, Paolo Crivellin sta concludendo il suo percorso e sicuramente ci sarà bisogno di qualcuno che prenda il suo posto. Quest'ultima, però, ci sentiamo di escluderla poiché Chiofalo ha stretto una bella amicizia con Nicola Panico .

Il pm Antonella Scandellari ha chiesto la convalida del provvedimento e, dopo la decisione del Gip, gli atti verranno trasmessi per competenza dalla Procura di Bologna a quella trevigiana per i riscontri alle affermazioni dell'uomo. Il decesso era stato inizialmente archiviato come una morte naturale, per questo all'epoca dei fatti non era stata disposta l'autopsia sul corpo. Già agente di commercio, aveva poi aperto negozi di prodotti alimentari a Lignano e a Bibione che aveva gestito per molti anni.

L'anziano deceduto era malato e con problemi di deglutizione: il figlio ha rivelato alle forze dell'ordine di aver fatto ingerire al padre dei pezzi di cibo troppo grandi perché l'uomo riuscisse a deglutirli.

Share