Figc: Malagò, pronti a dare una mano

Share

"Non lo conosco - ha detto - non so dare un giudizio e comunque non lo darei". Malagò commenta così l'ipotesi che vede Ancelotti come prossimo commissario tecnico della nazionale italiana di calcio parlando ai microfoni della trasmissione 'Circo Massimo' su Radio Capital. Non penso però si trovi la soluzione intorno ad un nome, le caselle da riempire sono tante. Le Federazioni in difficoltà e quelle più meritevoli che, alla prova dei fatti, hanno ottenuto i risultati più importanti nel 2017. Sul commissariamento aggiunge: "Se il calcio, in modo giusto o sbagliato ma comunque legittimo, tira fuori questi nomi, Tavecchio convocherà le elezioni ed entro novanta giorni si avra' il nuovo presidente".

Honor V10 certificato dal TENAA
Il display è una unità da 5,99 pollici con risoluzione Full HD + (2160 x 1080 pixel), purtroppo non di tipo OLED, ma IPS LCD. Le dimensioni di Honor V10 , alias Honor 9 Pro , sono pari a 157 × 74,98 × 6,97 mm, distribuite in 172 gr. di peso .

Hanno fatto molto rumore le parole di Urbano Cairo, presidente del Torino FC, che, da un lato, nel caos del calcio italiano, ha invitato Giovanni Malagò (n.1 del CONI), a sorpresa, nonostante la stima e l'amicizia per la persona, a non fare il "primo della classe"; dall'altro ha parlato di una (futura) Lega calcio serie A che inizi a ragionare sul modello inglese, ovvero una struttura autonoma dalla Federcalcio, totalmente autonoma, ma anche più dinamica e veloce nelle decisioni. Diciamo - ha continuato - che il calcio ha avuto una lievissima riduzione, decisamente inferiore a quello che i parametri dicevano, ma una scelta condivisa dalla giunta, di evitare di essere oggetto di qualsiasi forma di strumentalizzazione. "Può darsi. Ma ne siamo orgogliosi". Spero non sia successo. "Io sono molto sereno, non è mio interesse commissariare, ma se ci sono i presupposti è un dovere farlo". "Lo dovrà chiamare soltanto il prossimo presidente della Figc oppure il commissario, se ci sarà". Io farei un discorso dicendo che, senza che nessuno debba strumentalizzarci, forse avere un supporto terzo per aiutarci non mi sembrerebbe una cosa sbagliata. Il dittatore della Corea del Nord, Kim Jong-un, ha lanciato ieri un nuovo missile balistico.

Share