Gp Brasile, Hamilton: "Mi prendo tutta la responsabilità"

Share

Una Mercedes davanti e una dietro, quasi a monopolizzare lo schieramento del GP del Brasile, se non fosse che alla pole di Valtteri Bottas ha fatto da contraltare l'uscita di pista nel primo giro di qualifica di Hamilton, che ha stampato la sua macchina contro le protezioni fermandosi lì. "Sono stati rapinati, con l'arma alla testa, e dei colpi sono stati sparati". La W08 è apparsa stabile, ottimamente bilanciata, forse anche meglio di quel che si pensava alla vigilia del weekend del Brasile. Un errore insolito, ammesso che sia da considerarsi tale, perché da quello che si è visto nel momento in cui in curva ha scalato in 5 marcia, la Mercedes è partita di colpo con uno strano segno sulla gomma posteriore destra di Lewis, quasi come se il differenziale non avesse ripartito a dovere la coppia motrice e fatto mancare aderenza.

Nella prima sessione di prove libere, il pilota britannico ha effettuato 36 giri ed ha ottenuto il miglior crono di 1:09.202, invece nella seconda sessione ha effettuato 42 giri ed ha ottenuto il miglior crono di 1:09.515, un risultato che lui stesso non si aspettava.

10 novembre, fasce garantite, Sciopero
Forti disagi si registrano a Roma , dove, secondo quanto riferito dai sindacati, l'adesione all'agitazione è stata altissima. Incroceranno le braccia per l'intera giornata i lavoratori aderenti a Orsa territoriale e Unione sindacale italiana-Usi.

La Ferrari non è lontana. In terza posizione c'è la Red Bull di Daniel Ricciardo, subito a seguire c'è Sebastian Vettel. Ma è anche questo a rendere interessante questa vita. Gli orari sono italiani (a San Paolo sono indietro tre ore rispetto a noi).

Share