Il killer uzbeko dell'Isis aveva un complice

Share

Alle tre del pomeriggio con il suo camion è piombato su una delle più affollate piste ciclabili di Manhattan facendo una strage: almeno otto morti e una quindicina di feriti. In Gran Bretagna il Times evidenzia che il terrorista uzbeko si sarebbe radicalizzato negli Stati Uniti, mentre il Guardian riferisce della presenza di video di decapitazioni ed uccisioni dell'ISIS sul telefono cellulare di Saipov. "Un altro attacco da parte di una persona malata e folle", ha scritto su Twitter il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump.

Tra le vittime un cittadino belga e cinque argentini.

A Paterson Saipov frequentava la moschea, la stessa finita nel 2006 nel mirino del criticato programma di sorveglianza della comunità musulmana della polizia di New York, interrotto nel 2014. L'uomo con una lunga barba e' vestito di scuro, con una giacca con una riga rossa al centro. Si vede quando è a terra colpito dalla polizia. Un chilometro più a sud, all'altezza di Chambers street, proprio di fronte alla Peter Stuyvesant High School, il furgoncino con il logo della Home Depot, il supermercato americano del bricolage e del fai-da-te, ha investito un altro camioncino.

Elezioni, Di Maio invita Renzi al confronto tv. E lui accetta
Subito dopo, il direttore del TG di LA7 Enrico Mentana si è offerto di moderare il confronto . Gli ho risposto di si', subito.

Secondo i media americani, Saipov era controllato dalle autorità federali da un po' di tempo.

Nella strage di Halloween, a cui è ancora presto attribuire una chiara matrice, ci sono anche 15 feriti, di cui 2 verserebbero in gravi condizioni. Il killer, vestito con una tuta blu, è uscito dal pick-up con due pistole in mano: una ad aria compressa e l'altra più vicina ad un giocattolo che ad un'arma. Ma è soprattutto da Saipov che si attendono spiegazioni: il terrorista è in ospedale, dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico, al termine del quale gli investigatori hanno iniziato a interrogarlo. Si è avvicinato ai veicoli e ha visto che erano presenti molti bambini sul mezzo pubblico. Per lunghi minuti la situazione è apparsa molto confusa e le informazioni contraddittorie. La polizia non ha diffuso la sua identità, ma i giornali americani l'hanno riconosciuto in Sayfullo Habibullaevic Saipov, un 29enne originario dell'Uzbekistan di cui hanno provato a ricostruire la storia.

Share