Inter: Eder "Delusione c'è per pareggio"

Share

Siamo uniti come gruppo ed è la svolta che dobbiamo riconfermare dopo la sosta.

L'Inter frena la sua marcia con il Torino e manca il sorpasso in vetta al Napoli.

INTER (4-2-3-1): Handanovic 6; D'Ambrosio 5.5, Skriniar 6, Miranda 5, Nagatomo 5.5 (77′ Brozovic 6); Vecino 6.5, Gagliardini 5.5 (69′ Eder 7); Candreva 6.5, Borja Valero 6, Perisic 6.5; Icardi 5.5. Il collega Handanovic, però, non è da meno, con un grande intervento sul colpo di testa di Baselli, grande protagonista del primo tempo. Ma la squadra di Mihajlovic, arrivata a Milano senza timori reverenziali, è attentissima in difesa e pericolosa in contropiede, non ruba nulla e sfiora pure il raddoppio con Obi: il punto è meritato e sembra confermare che la crisi è alle spalle.

Caso Weinstein, la polizia valuta l'arresto: indizi credibili di stupro
L'ex re dei produttori di Hollywood, Harvey Weinstein , travolto dallo scandalo per molestie , potrebbe essere incriminato per stupro e arrestato.

Baselli 6,5: Dopo 14' prova a sorprendere Handanovic da fuori area con un tiro insidioso. Finisce 1-1. L'Inter non completa la rimonta e le rivali sorridono. Pure Rincon dall'inizio. Parte forte e aggressiva l'Inter, che cerca subito il gioco sulle fasce: Candreva dopo 3' lascia partire un bel cross per Icardi, in ritardo di un soffio.

Sirigu salva ancora il risultato al 50° minuto: il colpo di testa di Vecino viene respinto dall'estremo difensore granata. La scelta del mister a dieci minuti dal termine della gara paga: sarà proprio l'italo-brasiliano Eder ad agguantare il pareggio con una rete facile facile a pochi passi dalla porta di Salvatore Sirigu, su assist di Mauro Icardi. Dai suoi piedi arrivano i palloni migliori - almeno due nei primi 45' - per Icardi. La squadra di Luciano Spalletti non va oltre l'1-1 in casa contro i granata rischiando anche di perdere, ma decisivo l'ingresso di Eder, autore del gol del pareggio.

Share