Isernia, valori etici e sociali dell'Arma nel calendario storico 2018

Share

Alla presenza del comandante Giorgio Naselli, del tenente colonnello Riziero Asci e del parigrado Luigi Dellegrazie, sono state illustrate le nuove tavole.

Questa mattina si è tenuta una conferenza stampa presso la sede del Comando Provinciale dei Carabinieri di Macerata per la presentazione del Calendario Storico 2018 dell'Arma.

Il Calendario, divenuto ormai un oggetto di culto, ha raggiunto una tiratura di 1.300.000 copie, di cui quasi 11.000 in altre lingue (inglese, francese, spagnolo, tedesco, arabo e quest'anno anche giapponese, cinese e russo), indice sia dell'affetto di cui gode la Benemerita, sia del valore dei suoi contenuti, che ne fanno un prodotto editoriale apprezzato, ambito e presente nelle abitazioni e nei luoghi di lavoro, a testimonianza del fatto che "in ogni famiglia c'è un Carabiniere". La direzione artistica è di Silvia Di Paolo ed ogni mese, diviso in due facciate, propone un'opera d'arte sulla pagina destra ed a sinistra, da gennaio a dicembre, i Carabinieri del ruolo forestale, tre operatori del GIS, un Carabiniere che offre aiuto ad alcune persone bisognose, un Corazziere e due altri Carabinieri di origine straniera, militari ai lati della Vergine Maria, altri che informano l'opinione pubblica attraverso i media, Carabinieri che vigilano sull'ordinato svolgimento di una manifestazione pubblica, le missioni, Carabiniere dei caschi blu della cultura, un collega che fraternizza con un bimbo, il reparto Radiomobile.

Cagliari batte Verona Spal, pari con l'Atalanta
Anche galvanizzati dal colpo di testa vincente di Zucculini e dalla parata di Nicolas sul rigore di Cigarini. All'83' ultimo cambio per mister Pecchia che si copre inserendo Zaccagni al posto di Pazzini .

Nato nel 1928, dopo l'interruzione post-bellica dal 1945 al 1949 il Calendario tornò a vivere nel 1950 e da allora è stato puntuale interprete, con le sue tavole, delle vicende dei Carabinieri e della stessa Storia d'Italia. L'edizione 2018 è incentrata sui valori etici e sociali dell'Arma - ha quindi evidenziato -: "l'impegno per l'ambiente, la sicurezza personale e sociale, la tutela dei più deboli, l'integrazione multiculturale, il valore della tradizione, la libertà di espressione e di riunione, la cooperazione internazionale, la tutela del patrimonio culturale e dei minori e l'identità culturale".

L'Agenda 2018, in un formato moderno e funzionale, ha dedicato il proprio inserto allo "Sport nell'Arma" ed ai Gruppi Sportivi dell'Istituzione.

"Un appuntamento atteso e tradizionale", ha commentato il comandante provinciale Luca Mennitti.

Share