Italia U21, Di Biagio: "Bene mezz'ora, poi concesso troppo alla Russia"

Share

L'inizio di partita è eccellente per l'Italia, con due occasioni per Cutrone fra il 6′ ed il 10′, poi al 12′ Verde trova il gol con la chiara complicità del portiere russo, che manca l'intervento su un calcio d'angolo battuto sul primo palo dall'esterno del Verona, che così realizza la sua prima rete in Under 21 azzurra. Sulle ali dell'entusiasmo l'Italia sfiora il raddoppio con Mandragora al quarto d'ora, poi esce la Russia: gli ospiti sfiorano il gol, sempre di testa, prima con Melkadze, poi con Bakaev. Nella ripresa la Russia passa in vantaggio con il tiro a giro di Bakaev. "Siamo stati un po' in balia degli avversari e ci sono cose da migliorare - la disamina del ct degli azzurrini - Mi tengo la prima mezz'ora, dove abbiamo giocato a un ritmo alto, con i fraseggi giusti". C'era pero' bisogno di questo successo il giorno dopo il fallimento della Nazionale maggiore. Va inoltre segnalato un rigore fallito da Cutrone.

ITALIA Under 21 (4-4-2): Audero (46′ Scuffet); Dickmann, Capradossi, Romagna, Pezzella (65′ Felicioli); Verde (57′ Orsolini), Barella, Mandragora (65′ Murgia), Depaoli (57′ Parigini); Cutrone, Bonazzoli (65′ Favilli). A disposizione: Calabresi, Chiesa, Mancini, Vido, Locatelli.

Politica pugliese in lutto: morto Totò Negro
Alla notizia della morte dell'assessore regionale, il Consiglio regionale è stato immediatamente sospeso. In politica dal 1980 quando venne eletto consigliere comunale a Muro Leccese .

Russia: Leshchuk; Dovbnya, Chernov, Fomin (55′ Kuchaev), Lanin, Zhigulev (C) (67′ Chalov), Rasskazov, Obliakov (55′ Zuev), Lysov, Bakaev, Melkadze (67′ Zhamaletdinov). In panchina: Mitrushkin, Maksimenko, Likhachev, Kuchaev, Bezdenezhnyh, Shakur, Kalugin.

Share