Mercedes le più veloci nelle ultime libere

Share

Fare la pole qui e' bellissimo, sara' una gara molto serrata con la Ferrari ma siamo noi in pole e penso che ci divertiremo molto domani. In seconda fila l'altra Ferrari di Raikkonen (che in conferenza stampa ha promesso battaglia per il 2018) e Verstappen. Il sabato di questo fine settimana ha visto i piloti scendere in pista prima per la FP3, terza sessione di prove libere poi per le qualifiche di gara.

Aveva accarezzato a lungo la possibilità di concedere il bis replicando la pole position ottenuta in Messico anche in Brasile: Sebastian Vettel, però, si è trovato a fare i conti con la Mercedes di Valtteri Bottas che, proprio all'ultimo, gli ha negato la chance di partire ancora una volta davanti a tutti. Di sicuro, entrambi i ferraristi non dovranno preoccuparsi di Daniel Ricciardo - terzo oggi nella seconda sessione - che subirà una penalizzazione di dieci posizioni in griglia per la sostituzione di alcuni elementi del propulsore. "Non mi preoccupo per la gara di domani, andrà bene - dice Vettel -". Un probabile errore di guida alla base dell'incidente, con la Mercedes ampiamente danneggiata nella parte sinistra ed il campione del mondo che è dovuto rientrare mestamente ai box. In pole a Interlagos partirà Bottas che è stato il più veloce col tempo di 1.08.322 grazie a un ultimo giro che gli ha consentito di superar per 38 millesimi di secondo Vettel. Cosa che invece non è riuscita a Vettel, il quale per sua stessa ammissione è stato un po' timido nell'ultimo tentativo, dopo aver realizzato un crono che sembrava poter essere inavvicinabile dagli altri.

Moto3, Gp Valencia: la pole è di Jorge Martin
Con lui in prima fila ci saranno il campione del mondo Joan Mir e Gabriel Rodrigo , mentre Enea Bastianini è quinto, miglior italiano in griglia di partenza .

Raikkonen è apparso meno soddisfatto del settaggio della sua Sf70-H, ma conta di trovare una soluzione domani prima delle qualifiche. Ma c'è un campionato da chiudere nel miglior modo possibile cercando di non farsi scavalcare dal ritorno indemoniato delle due Red Bull con Verstappen che nelle ultime gare ha dimostrato di essere in condizione di diventare un nuovo rivale per la corsa al titolo.

La sfida vera però sarà domani, quando alle 17 scatteranno le monoposto e vedremo chi sarà in grado di dare spettacolo e chi porterà a casa una vittoria emozionante.

Share