Milan, Montella sotto accusa: la squadra non riesce a svoltare

Share

L'ennesimo ko con una "big", nel caso specifico con il Napoli, ha riacceso le tensioni (forse mai sopite) tra Vincenzo Montella e il ds del Milan, Massimiliano Mirabelli che "ha sì sì appianato alcune divergenze caratteriali con l'allenatore, come scrive oggi Il Giorno, "da Milanello facendo notare le continue cene tra i due e le apparizioni mano nella mano a X Factor, ma continua a non condividerne la filosofia, tanto da criticare molte delle scelte di Napoli". Suso? Lo valutiamo giorno per giorno, lo stiamo gestendo con la pinza. Con Mirabelli si è creato un ottimo rapporto, c'è sintonia su quasi tutte le cose. Siamo tutti dispiaciuti per i risultati non brillanti conseguiti fino a questo momento, ma io riesco a mascherarlo a volte con un sorriso. Con il Napoli abbiamo fatto una buona gara, ma non dobbiamo accontentarci di questo.

"Non è una questione che mi compete, ma non vogliamo rispondere ogni volta qualche giornale scriva qualcosa su di noi". Ora l'ambiente milanista è in totale apprensione per le condizioni fisiche del numero 8 iberico, uscito al 44' del primo tempo nella sfida contro il Napoli per guai alla schiena, poi specificati in una botta fra il gluteo ed il fianco, molto dolorosa e che impediva a Suso anche di camminare.

Inter, Moratti: "Scudetto possibile, ma è meglio non parlarne"
Le squadre di A e B lavorano bene sui giovani, bisogna vedere come migliorare questo tipo di gestione. Il passaggio delle società in mani cinesi però sono avvenuti in maniera molto diversa.

Lode a Montella, quindi, che anche al San Paolo non ha messo il classico pullman davanti alla porta. Sono certo che se André Silva giocasse nel Napoli o in qualunque altra squadra con un allenatore competente (penso a Maran, Giampaolo, Allegri, Simone Inzaghi, Di Francesco e tanti altri) andrebbe sempre in doppia cifra.

Share