Morto Ray Lovelock, il bello dei polizieschi e della fiction

Share

All'età di 67 anni si è spento questa mattina l'amato attore e cantante italiano Ray Lovelock a Trevi.

Aveva un tumore che ha combattuto coraggiosamente ma negli ultimi due mesi le sue condizioni si erano aggravate. L'attore aveva girato diversi polizieschi, ma negli ultimi 20 anni si era anche prestato al mondo delle serie tv. Una fede quella per i colori biancocelesti mai nascoste e più volte manifestata con la partecipazione al 'Derby del Cuore' proprio con la maglia della Lazio. Il primo lavoro importante arriva l'anno seguente, quando viene scritturato per Banditi a Milano, diretto da Carlo Lizzani. Tra le sue principali apparizioni "Cassandra Crossing", "Uomini si nasce poliziotti si muore". Da "La Piovra 5" a "Caterina e le sue figlie" con Virna Lisi e Alessandra Martines.

Raynold Lovelock era nato a Roma. Ray Lovelock ha esordito giovanissimo prima nei fotoromanzi sia in qualità di attore che di comparsa.

Sasso contro auto, muore una donna a Cassano d'Adda
La persona che ha lanciato il sasso è scappata, non si sa nulla sulla sua identità.Sulla vicenda indagano i carabinieri . E' stato lanciato da un terrapieno alto circa 5 metri sulla corsia opposta .

Altre fiction nelle quali recita sono "Turbo" e "Ricominciare", una soap opera. Ray Lovelock è morto e con lui si spegne un pezzo del cinema italiano, nonché uno dei simboli del genere poliziesco degli anni Settanta.

L'ultimo saluto all'attore ci sarà domani alle 14.30 al Duomo di Trevi. Ray Lovelock, lascia la moglie Gioia, la figlia Francesca Romana, il nipotino Thomas, i fratelli Michael e Andrea.

Share