MotoGP, Test Valencia - Paura Rossi: gran botto, ma rider illeso

Share

E' difficile capire come la Yamaha abbia fatto a rovinare una stagione che era iniziata benissimo, con Maverick Vinales che aveva volato nel pre-campionato e nei primi due GP. Un primo contatto con quelle che saranno le novità più importanti per la prossima stagione 2018. La nuova soluzione è stata immediatamente riconoscibile nonostante la carena e il cupolino della M1 numero 25 non fosse colorata con la solita livrea, ma nera, dunque spoglia di colore e sponsor. Il francese del team Tech 3, inoltre, ha avuto modo di provare anche la quattro cilindri destinata ai due titolari della Movistar. Nel crash la sua Yamaha è andata irrimediabilmente distrutta, per cui il suo programma di lavoro è proseguito con dei test tra l'esemplare che ha utilizzato quest'anno in gara e quello provvisto di telaio 2016 e motore 2017. Con il best lap in 1'30 " 189 lo spagnolo è stato quasi un secondo più veloce rispetto alle qualifiche di sabato.

Completata questa due giorni di prove, la Yamaha si recherà in Malesia, dove il 27 ed il 28 di novembre effettuerà un test privato che, sicuramente, porterà alla scelta del motore che sarà montato sulla moto 2018. Colpa di Rossi che ha insistito nel cambiare una M1 sulla quale solo lui non si trovava a differenza del compagno di squadra?

Ballottaggio ad Ostia, nei seggi agenti in borghese
Questa è la decisione del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza in vista del ballottaggio di domenica 14 novembre. L'appello che fa questo Comitato è un appello al voto.

"Nel corso del warm up mi sentivo bene, ma forse ho spinto troppo e troppo presto" ha dichiarato Vinales, terzo in classifica iridata dietro a Marquez e Dovizioso.

TUTTI GLI ALTRI Per quanto riguarda gli altri protagonisti, da citare il debutto di Tito Rabat (13esimo) sulla Desmosedici del team Avintia, culminato con una caduta che, fortunatamente, non ha avuto alcun effetto negativo. Sostituirà Xavier Simeon che correrà con la Ducati Avintia insieme a Tito Rabat, ex Honda.

Share