MotoGP Valencia Marc Marquez "Non dobbiamo essere troppo sicuri di noi stessi"

Share

El cabroncito approda al Ricardo Tormo con un vantaggio di 21 punti su Andrea Dovizioso che blindano il discorso iridato.

A Valencia, Marc sarà campione se il Dovi vince e lui finirà 11esimo, oppure basterà che il pilota Ducati non vinca il GP. Con il suo compagno di scuderia, Jorge Lorenzo, i rapporti sono buoni e lo spagnolo è convinto che Dovizioso abbia ancora una chance: "È certamente difficile ma non serve un miracolo, c'è speranza", ha dichiarato il maiorchino.

Milan, Bonucci: "Ho voglia di dimostrare e vincere"
La Juventus è diversa dal Milan e ho fatto sei anni con un gruppo fatto di giocatori e uomini che si sono conosciuti pian piano. C'è da studiare un nuovo libro, un nuovo capitolo. " Dovevo spostarli io gli equilibri e per ora non ci sono riuscito ".

Marc, però, sa bene che a Valencia potrebbe non essere così semplice. Nell'ultima gara di stagione il pilota Honda ammette: "Certamente sarà naturale sentire qualche pressione a Valencia con tante cose in gioco, ma onestamente c'è stata pressione per tutta la seconda parte della stagione". Mi sento ottimista e fiducioso pensando a come abbiamo gestito alcune situazioni difficili, come ad esempio la tappa malese.

Non è stata una delle stagioni più facili vissute da Dani Pedrosa, che però vorrà almeno chiudere in bellezza: è suo il record di sei vittorie (tre in MotoGP) a Valencia, l'unico pilota di successo nelle tre categorie su questa pista, alle quali aggiungiamo altri quattro podi e cinque pole position. Dobbiamo continuare con la stessa mentalità e l'identico metodo di lavoro utilizzati finora, che ci hanno portato fin qui.

Share