Papa Francesco al Cimitero di Nettuno: "Con la guerra si perde tutto"

Share

Quelle che Papa Francesco ha pronunciato a braccio durante l'omelia della Messa celebrata al Cimitero Militare Americano di Nettuno, davanti al monumento ai Fratelli in Armi, sono parole drammatiche che andrebbero intermezzate da tanti puntini, perché dette quasi a fatica e con visibile dolore. "Mi viene alla mente quell'anziana - ha aggiunto - che guardando le rovine di Hiroshima con rassegnazione sapienziale ma molto dolore, come lo sanno vivere le donne, perché è il loro carisma, diceva: gli uomini fanno di tutto per dichiarare e fare una guerra, e alla fine distruggono se stessi".

Una breve omelia a braccio, tenuta al cimitero americano di Nettuno, con cui il Papa rinnova il suo "no" alla guerra, sottolineando che in questo momento "il mondo si prepara ad un'altra guerra", e che la guerra "porta solo la morte". "Sono lacrime che oggi l'umanità non deve dimenticare!", l'appello di Francesco: "Questo orgoglio di quest'umanità che non ha imparato la lezione e sembra che non voglia impararla".

"Questa è la guerra, la distruzione di noi stessi" commenta il Papa, "sicuramente quella donna aveva perso figli e nipotini, aveva una piaga nel cuore e le lacrime". In questo sacrario, nel primo pomeriggio del 2 novembre, giorno in cui la Chiesa ricorda i fedeli defunti, il Pontefice celebra una Santa Messa in suffragio per le vittime della guerra e della violenza. "Oggi preghiamo per tutti i defunti - l'invito finale del Papa - tutti, ma in modo speciale per questi giovani, in un momento dove tanti muoiono nelle battaglie di ogni giorno, in questa guerra a pezzetti". "Egli vuole ricordare a tutti che la guerra produce sempre morte e distruzione - aggiunge Semeraro -". Quindi "non vivono per il successo, il potere e il denaro", perché sono consapevoli "che il Signore è il tesoro della vita, e l'amore al prossimo l'unica vera fonte di guadagno".

Champions League, gruppo D - Barça e Juve più vicine alla qualificazione
Una vittoria gli permetterebbe di salire ad 8 punti , ad una lunghezza dai londinesi. Parte in sordina la squadra di Torino che passa in svantaggio dopo soli 22 minuti.

Papa Francesco, la commemorazione dei Defunti al Cimitero americano di Nettuno ed alle Fosse Ardeatine.

Prima del rito, il Papa ha sostato tra le tombe dove sono sepolti oltre i militari americani che hanno preso parte allo sbarco, nel 1944. E continua: "Si dimentica forse una donna del suo bambino, così da non commuoversi per il figlio delle sue viscere?" Deposti dei fiori, ha poi pregato sulle tombe dei soldati alleati, morti durante una delle battaglie più cruente della seconda guerra mondiale.

Share