Pensioni, il governo medita slittamento aumento dell'età per i lavori usuranti

Share

In particolare, nella lista (finalmente definitiva) dovrebbero essere inclusi quei lavoratori la cui professione prevede l'inserimento in turni di lavoro a rotazione, o comunque pesanti: i macchinisti, alcuni ferrovieri, determinate tipologie di infermieri, gli operai edili addetti alle gru o alle scavatrici, i manutentori di edifici, i conciatori, i camionisti, gli operatori ecologici, i lavoratori impegnati in turni di facchinaggio, gli insegnanti di asili e scuole materne, le badanti che fanno assistenza a persone non autosufficienti. Auspico, tuttavia, che quanto dispone la legge Fornero in materia di adeguamento dell'eta pensionabile alle aspettative di vita non venga applicato a chi svolge lavori particolarmente gravosi. Non si tratterebbe, però, di una nuova concessione ma solo quella di rispettare gli accordi presi dall'esecutivo a settembre 2016.

Gentiloni ha però aggiunto che non è escluso che si possa correggere qualcosa in un tavolo tecnico di confronto con le parti sociali. Il 13 novembre "verificheremo se davvero c'è la disponibilità a cambiare i meccanismi dell'età pensionabile e a differenziare i lavori, oppure se non c'è" ha detto la segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso. E Gentiloni lo sa bene, perché la stragrande maggioranza del Parlamento e tutto il Pd spingono per un rinvio della decisione a dopo le elezioni. Il dibattito è molto concentrato sul tema del rinvio e della sospensione, ma per noi è il punto come cambia il meccanismo dell'aspettativa di vita, un meccanismo ingiusto.

Un errore dice il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda, in un'intervista al Corriere della Sera. Abbiamo varato l'Ape social che è una forma di prepensionamento per i lavori gravosi. Il patronato Inca farà ricorso su ogni rigetto, ma nel frattempo il tempo passa", sottolinea Mauro De Carli, segretario della Camera del lavoro, "e lavoratori e lavoratrici che hanno diritto di andare in pensione anticipatamente dovranno attendere.

Niente aumento dell'età per i lavori gravosi
Lo ha detto il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan , in una breve dichiarazione al termine dell'incontro a Palazzo Chigi. Tuttavia, si possono allargare le maglie dei pensionamenti anticipati per lavori gravosi .

La protesta si è conclusa con un incontro della delegazione sindacale col direttore dell'Inps "a cui abbiamo esposto le nostre rimostranze da portare in sede nazionale".

Si lamenta anche Pietro che si è visto respingere la sua richiesta perché negli ultimi sei anni "non risulta aver svolto in via continuativa una delle attività previste nel decreto del Presidente del Consiglio", cita leggendo la lettera inviatagli dall'Istituto di previdenza. Su queste ipotesi si ragiona in vista del primo tavolo tecnico tra governo e sindacati, fissato per lunedì 6 novembre a Palazzo Chigi. Senza risposte, le iniziative del sindacato, già mobilitato con incontri e assemblee tra i lavoratori, proseguirà.

Share