Pensioni: sabato Cgil Sicilia in piazza a Palermo

Share

E' una Segreteria della Camera del Lavoro di Piacenza "battagliera" quella che ha presentato la mobilitazione che vedrà sabato 2 dicembre diverse manifestazioni in tutta Italia, con pullman da Piacenza in partenza per piazza San Giovanni per dire che sulle pensioni - e non solo - i "conti non tornano", come recitano gli striscioni che la Camera del Lavoro sta preparando per la mobilitazione chiamata dopo che il Governo ha disatteso la piattaforma con i sindacati sulla previdenza. La Liguria parteciperà insieme alle regioni del nord alla manifestazione di Torino. La Cgil considera insufficiente la proposta del Governo Gentiloni sulla previdenza: "Siamo di fronte a un'occasione persa, soprattutto per quanto riguarda i giovani e le donne, il governo si muove per deroghe e piccoli interventi e non per rendere più equo il sistema nel suo complesso".

A Roma, dove convergeranno anche i pullman da Modena, l'appuntamento è per le ore 9 in piazza della Repubblica, da dove partirà il corteo fino a piazza del Popolo. A concludere tutte le iniziative sarà il segretario generale della Cgil Susanna Camusso che, alle 12.30, prenderà la parola dal palco a Roma, in collegamento video con le altre città.

Fate attenzione al terribile bug di sicurezza di macOS
Per proteggersi da eventuali attacchi, gli utenti di macOS possono creare manualmente un account root e assegnargli una password. Lo sviluppatore Lemi Ergin, quasi per caso, ha scoperto una pericolosa falla su macOS High Sierra .

Le rivendicazioni per le quali si scenderà in piazza sono il blocco dell'innalzamento dei requisiti per andare in pensione, garantire un lavoro dignitoso e un futuro previdenziale ai giovani, superare la disparità di genere e riconoscere il lavoro di cura, garantire una maggiore libertà di scelta ai lavoratori su quando andare in pensione, oltre a favorire l'accesso alla previdenza integrativa e garantire un'effettiva rivalutazione delle pensioni. Tra le richieste della Cgil anche la modifica della legge di bilancio per sostenere lo sviluppo e l'occupazione, l'estensione degli ammortizzatori sociali; il diritto alla salute ed il rinnovo dei contratti pubblici.

La Cgil invita lavoratori, pensionati e giovani a partecipare per ottenere delle risposte concrete e per ridare speranza e fiducia al nostro Paese.

Share