Perisic segna, la Croazia stende la Grecia: 4-1. In campo anche Brozovic

Share

La selezione biancorossa supera con decisione la Grecia nell'andata del playoff valido per la qualificazione a Russia 2018. Scelta del tutto giustificata visto che l'attaccante dell'Hoffenheim è stato il grande protagonista con due reti nella decisiva vittoria sull'Ucraina di Shevchenko nel match che ha consegnato il secondo posto - e quindi lo spareggio - alla Croazia.

Certo che la Grecia ci mette del suo per complicarsela: all'11' infatti il portiere greco - fra l'altro "italiano" anche lui, visto che gioca nell'Udinese - Karnezis commette una sciocchezza incommensurabile, sbagliando il controllo sul retropassaggio di Tsavellas e falcia letteralmente Kalinic; rigore solare che Modric trasforma con la sua solita freddezza.

Ag. Jorginho: "Felice della convocazione. Nessuna polemica con Ventura"
Titolare in Nazionale? Dipende dal modo in cui sceglierà di giocare la Nazionale" ha concluso. L'Italia è il paese dove si è affermato.

La Croazia non fa sconti.

L'Irlanda del Nord, invece, arrivata seconda nel proprio gruppo dietro alla Germania, attende la Svizzera. Dopo un primo tempo avaro di emozioni, la partita si accende nella ripresa: al 9' Seferovic manca da due passi la deviazione vincente sul pallone di Dzemaili ma tre minuti dopo l'arbitro Hategan giudica da rigore il mani di Corry Evans sulla conclusione di Shaqiri e il milanista Rodriguez spiazza McGovern. Gol pesantissimo, che la Svizzera metterà sul banco in occasione del ritorno previsto per domenica.

Share