Salvini:fine vita?Penso ai vivi. Bufera

Share

Si fanno sentire anche i Cinque Stelle con un tweet di Alessandro Di Battista: "Il Biotestamento serve ai vivi". Tema del 'contendere' la legge sul testamento biologico, ferma da mesi al Senato e che ora i dem mirano ad approvare entro la fine della legislatura, con i 5 Stelle pronti a votarla, come hanno già fatto alla Camera. È un diritto sacrosanto. Il M5s chiede la sua immediata approvazione.

Attacca Debora Serracchiani, componente della segreteria nazionale del Pd: "Spero che chi oggi parla con sprezzo dei malati e delle loro famiglie recuperi un minimo di umanità e, anche se è contro la legge, si esprima con rispetto".

Interventi che hanno spinto gli esponenti della Lega Nord a una precisazione: "Salvini non ha offeso nessuno - ha detto Massimiliano Fedriga, capogruppo alla Camera della Lega -. Niente di più squallido". Ma Salvini non fa nessuna marci indietro, e anzi, interpellato dall'Agi, insiste: "C'e chi si occupa della buona morte io preferisco occuparmi della buona vita".

Juventus, De Sciglio: "Dopo il gol non sapevo neanche come esultare"
Una palla che ha sfiorato i 105 km/h insaccandosi alle spalle dell'incolpevole Cordaz; primo gol in carriera per De Sciglio (il quale aveva segnato su rigore solo agli Europei 2016) e Juve che ricomincia a giocare e vincere dopo lo scivolone di Genova.

"Io a Berlusconi chiedo serietà, un'alleanza c'è se c'è serietà".

Quanto al destino della legge, è stato lo stesso segretario Pd, domenica scorsa chiudendo l'ottava edizione della Leopolda, a indicare il biotestamento tra i provvedimenti da approvare prima delle elezioni. Idem Mdp, che precisa: "Non c'è un'alternativa tra ius soli e biotestamento".

Tutti i diritti di utilizzazione economica previsti dalla legge n. 633/1941 sui testi da Lei concepiti ed elaborati ed a noi inviati per la pubblicazione, vengono da Lei ceduti in via esclusiva e definitiva alla nostra società, che avrà pertanto ogni più ampio diritto di utilizzare detti testi, ivi compreso - a titolo esemplificativo - il diritto di riprodurre, pubblicare, diffondere a mezzo stampa e/o con ogni altro tipo di supporto o mezzo e comunque in ogni forma o modo, anche se attualmente non esistenti, sui propri mezzi, nonché di cedere a terzi tali diritti, senza corrispettivo in Suo favore. L'ipotesi del canguro fa infuriare Forza Italia: "Su temi sensibili sarebbe atroce usare trucchetti parlamentari", afferma Renato Brunetta. Campo progressista avverte il Pd con Furfaro: "Chiediamo con forza al Parlamento di mettere subito al voto una legge di civiltà voluta e attesa da tutti gli italiani".

Share