Sampdoria, Giampaolo: "Contro la Juve sarà la partita della vita"

Share

Allegri, inoltre, si è soffermato su quanto possa incidere il fattore campo: "Domani ci vorrà una grande Juve per tornare a Torino con i tre punti, perché a Marassi le partite non finiscono mai: inoltre, non bisogna dimenticare che i blucerchiati in casa non hanno mai perso, anzi, hanno sempre vinto sinora nelle cinque partite disputate al "Ferraris". In una sola occasione, però, i bianconeri sono riusciti a mantenere la porta inviolata (proprio nell'ultima gara contro il Milan, terminata 0-2), dimostrando di aver perso un pizzico di quello smalto difensivo che aveva contraddistinto i successi delle passate stagioni. "Giochiamo sereni, divertiamoci per divertire il nostro pubblico", prosegue il mister doriano che vede la sua squadra attualmente sesta in classifica con 23 punti. Se c'è una cosa che non manca a questa squadra è la mentalità. Partita che affronterà anche potendo contare sui rientranti dalle Nazionali. L'anno scorso, invece, finì 1-0 per i campioni d'Italia in carica, a decidere la zuccata di Cuadrado su cross di Asamoah dopo 7 minuti di gioco.

Napoli, Mertens: "Sarri insegna calcio. In difficoltà senza Higuain" 10 18-11
E' vero che siamo stati sfortunati, che l'infortunio di Milik e adesso di Ghoulam non ci aiutano, come squadra. Napoli si stringe attorno ai giocatori della sua squadra, li fa sentire tutti napoletani da sempre .

Servirà qualche condizione favorevole, ovviamente. Non c'è migliore cosa che giocare e penso che Allegri la pensi allo stesso modo. "Me li aspetto in campo e super motivati". D'accordo la posta in palio è alta, ma non devi essere carico di troppe tensioni, bruciare le energie nervose. Strinic ha un giorno in più di riposo rispetto a Zapata, ma entrambi stanno bene. "Un periodo opaco nel corso del campionato ci può anche stare". In panchina: Marco Giampaolo.

Share