Sassuolo-Milan: Montella si gioca la panchina

Share

Montella, privo di Biglia infortunato, ha schierato la squadra col 3-4-1-2. Circostanze strane che legano allenatori del Milan al Sassuolo, dicevamo: l'ultima sulla panchina di Clarence Seedorf, per esempio, fu proprio contro l'ex squadra di Eusebio Di Francesco. Qualificazione rinviata dunque anche se i bergamaschi vengono raggiunti in testa al girone, a quota 8, dal Lione con i ciprioti che salgono a 3. C'è da lavorare, vedo la squadra predisposta. 'E' un po' di tempo che sto guardando da vivo il mio funerale - ha affermato Montella al termine del match - è un vantaggio perché ti accorgi di tante cose.

Milan, Montella è carico: "Sono soddisfatto ma…"
Partirà dalla panchina Suso, che ha avuto qualche piccolo acciacco fisico e che verrà inizialmente fatto riposare da Montella . Paulo Sousa e Mazzarri, per diversi motivi, non convincono e dunque, la scelta dovrebbe ricadere sul Campione del Mondo 2006.

Insomma, non si può certamente dire che il Sassuolo sia sinonimo di fortuna per i rossoneri. Il Diavolo veste classe e fuoriclasse, per cambiare la rotta serve un allenatore con le idee chiare e la voglia di spaccare il mondo. Sarà, intanto però in casa Milan cresce l'ipotesi traghettatore in attesa di Antonio Conte che a fine stagione (se non prima) divorzierà dal Chelsea. Montella è rafforzato da questa situazione: è un paradosso, ma è così. Contro il Nizza all'Olimpico, tra campionato e coppe, è arrivato il 9° successo di fila: 6 vittorie consecutive in Serie A, più le tre in Europa League. La grande partita di Galo non si è fermata qui, perchè ha spinto quando c'era bisogno ed è rientrato subito in caso di attacchi pericolosi - anche se ieri sono stati molto pochi - del Milan. Il Milan soffre e con esso anche i suoi tifosi. "La società poi ha interesse che scendano in campo spesso e volentieri i nuovi, per dare un segnale di cambiamento rispetto a quello che è stato il passato".

Share