Sci Alpino, Levi: Vhlova infilza la Shiffrin

Share

E alla fine si doveva arrendere all'avversaria, in giornata di grazia, con un distacco di 10 centesimi, con la Holdener alla fine a 1 " 35 dalla Vlhova. La sensazione è che siamo solamente al primo atto di un duello mozzafiato che ci accompagnerà anche per tutto il resto dell'anno. A Levi, nel il primo slalom della stagione, l'americana è stata infatti battuta per dieci centesimi di secondo dalla slovacca Petra Vlhova, 22 anni e terzo successo in carriera, che ha chiuso in 1.49.98. La speranza è che la veterana Moelgg riesca a compiere un nuovo miracolo dopo quello di due settimane fa a Solden nello slalom gigante quando si piazzò ottima terza dopo aver addirittura guidato la prima manche.

Collegato fiscale: via libera all'ampliamento della rottamazione
L'emendamento Santini estende la definizione agevolata anche a quei contribuenti che non hanno aderito alla prima edizione della rottamazione .

Male, invece, le due italiane qualificatesi alla seconda manche dopo la prova mattutina. Non certo una maiuscola Petra Vlhova, che ha risposto andando ancora più forte e mandando in crisi la Shiffrin, che ha dilapidato il vantaggio pur sciando col secondo tempo di manche! La migliore delle azzurre e' Manuela Moelgg, 22esima a 4 " 23 dalla vincitrice; 28esima Chiara Costazza a 4 " 55. Nella seconda manche peggiora la prestazione offerta nella prima e si piazza così al ventottesimo posto, con 4 " 55 di ritardo. Prima del via Irene Curtoni ha dovuto dare forfait per un problema alla schiena, che forse la fermerà anche per la trasferta in Usa.

Share