Sicilia al voto: i dati dell'affluenza

Share

Il candidato del centrodestra Nello Musumeci sarebbe avanti con il 35-39 per cento, seguito dal candidato governatore del Movimento 5 stelle Giancarlo Cancelleri che si attesterebbe al 33-37 per cento dei voti.

Ma nella notte tutto può succedere.

Lazio, Inzaghi ottimista: "Immobile migliora, c'è fiducia"
Non saranno convocati ma stanno rispondendo bene, vengono da due infortuni non semplici ma in via di smaltimento. Per Inzaghi la squadra può ancora migliorare: "I calciatori devono continuare a crescere".

Lo spoglio inizierà domani alle 8, cosa che ha suscitato in questi giorni non poche polemiche. "Quando si deve ragionare sui numeri bisogna farlo su dati reali, le forbici lasciano il tempo che trovano". "Se qualcuno volesse fare il furbo avrebbe maggiori opportunità". Al momento si registra il solo commento del sindaco di Palermo, Orlando, che dice "divisione della sinistra ha portato a questo risultato". Fermo tra l'1 e il 2% il candidato di Siciliani Liberi, Roberto La Rosa. Nello Musumeci sarebbe dato tra i 36 e i 40 punti percentuali. Chiarissimo, no? E allora, se è vero che in casa Dem tutti si erano accorti che il governo Crocetta "non era il meglio", perché il Pd non ha pensato a soluzioni alternative nel corso del mandato appoggiando invece il governatore uscente fino all'ultimo secondo e - colmo dei colmi - arrivando addirittura a "premiarlo" garantendogli un seggio nel futuro Parlamento? Il sindaco di Militello, Giovanni Burtone, ex deputato Pd, il politico-medico che qualche anno fa salvò la vita a Pierluigi Castagnetti, ha raccontato un siparietto con Musumeci che all'uscita dal seggio nel salutarlo gli ha detto: "Speriamo che Dio oggi pensi più del solito alla Sicilia e al suo futuro". Un autogol tattico da parte del Movimento 5 Stelle che vive il paradosso di essere primo partito ma senza vittoria, sembra quasi di risentire Bersani formato 2013: "Siamo arrivati prima ma non abbiamo vinto". Crolla la sinistra. Fabrizio Micari è al 16-20%, mentre Claudio Fava, sostenuto da Mdp e Sinistra italiana è 6-10%. Per lo staff di Nello Musumeci "c'è un cauto ottimismo sul risultato finale". Matteo Salvini e Giorgia Meloni rompono però subito gli indugi.

Share