Spalletti non si accontenta, ecco cosa chiede alla squadra. Su Santon…

Share

Maurito stende la Dea.

L'Inter di mister Spalletti torna al successo casalingo superando 2-0 l'Atalanta con una doppietta di Mauro Icardi.

Mihajlovic: "Sono dispiaciuto e arrabbiato del risultato di oggi"
Hetemaj non è solito fare questi gol e gli ho detto di non prendere l'abitudine visto che stenterei a crederci. Non abbiamo fatto molto bene ma sapevamo che contro il Chievo sarebbe stata difficile.

Due sono i punti che separano l'Inter dal Napoli e la sensazione è che la lotta scudetto potrebbe essere principalmente proprio tra queste due formazioni, con la Juventus che comunque non molla. - ha risposto Spalletti che stasera sull'out mancino ha schierato a sorpresa Santon - Davide ha sempre giocato qui, si sta mettendo in mostra e ha sia fisico che piedi. Dall'altra parte c'era attesa per il Papu Gomez, ma l'atalantino è stato letteralmente oscurato da un ottimo Skriniar. I bergamaschi provano a reagire, ma centrocampo e difesa interisti fanno buona guardia e Gomez e compagni non riescono a sfondare e così Gasperini prova a sostituire uno spento Ilicic con Petagna, ma poco dopo arriva la rete che ammazza la partita: D'Ambrosio spezza il dialogo degli avversari a metà campo e parte sulla destra per poi mettere al centro un cross su cui si avventa il capitano interista che di testa batte ancora Berisha. I suoi numeri in area di rigore sono, poi, ancora più impressionanti: delle 84 reti, ben 68 sono state segnate nella zona immediatamente circostante alla porta avversaria. Poco dopo San Siro esulta: punizione dalla destra di Candreva e lo stesso Icardi di testa infila Berisha.

Share