Starace (Enel): no benefici fusione reti Open Fiber/Telecom

Share

Nel 2020 l'ebitda ordinario atteso è di 18,2 miliardi di euro, in crescita rispetto ai 17,2 miliardi di euro per il 2019, ai 16,2 miliardi indicati per il 2018 e ai 15,5 miliardi previsti quest'anno. Circa il 60% di tale crescita sara' assicurata da un aumento dei margini e il 40% dalla riduzione dei costi operativi su base cumulata, garantendo cosi' rendimenti solidi e a due cifre sugli investimenti. Anche volendo ampliare il confronto alle maggiori capitalizzazioni di tutti i principali listini europei il risultato non cambia, anche se il gap si riduce: l'indice Stoxx Europe 600 ha infatti guadagnato il 14,4% nell'arco di tempo considerato, facendo dunque meglio sia dell'indice settoriale sia di Piazza Affari, ma restando comunque nettamente staccato rispetto ad Enel. Considerati i 500 milioni di euro già impiegati nel 2017, sottolinea Enel, l'obiettivo di investimento complessivo in acquisto di partecipazioni di minoranza è pari a 2,8 miliardi nel periodo 2017-2020. "A partire dal 2015, abbiamo registrato significativi progressi in tutti gli ambiti della nostra strategia", commenta l'ad Francesco Starace. Enel è diventata un'azienda molto più efficiente, con un percorso ben definito verso la crescita industriale che, unito a una disciplina nella gestione del capitale e a una rotazione degli asset più rapida di quanto pianificato, ha incrementato in misura sostanziale la generazione dei flussi di cassa e la redditività del Gruppo. Di conseguenza, siamo riusciti ad aumentare del 44% il dividendo relativo all'esercizio 2017 rispetto al pay-out dell'esercizio 2015. Siamo leader in macro-aree fondamentali per la crescita sostenibile quali le rinnovabili e le reti di distribuzione digitalizzate. "Possiamo estrarre valore dai trend dell'urbanizzazione, dell'elettrificazione della domanda e della profonda decarbonizzazione che ne consegue, per cogliere le opportunità che derivano dal radicale cambiamento che scuote l'intero settore energetico".

La maledizione del "legamento crociato": tegola Argentina, Higuain aspetta una telefonata
Il gravissimo infortunio è avvenuto durante il match interno del Boca Juniors contro il Racing , perso 2-1 alla Bombonera . Il calciatore, che è uscito dal campo in barella e in lacrime, dovrà stare fermo per circa 6 mesi.

Pilastro del business plan è la digitalizzazione. Starace venne nominato amministratore delegato dell'ex monopolista elettrico italiano il 4 maggio 2014: da allora il titolo Enel ha guadagnato quasi il 77%, mentre l'indice Ftse Mib della borsa di Milano non è andato oltre un rialzo del 4%.

Share