Torino, Mihajlovic: "Ho visto lo spirito giusto, io mai a rischio"

Share

Sinisa Mihajlovic si gode un punto d'oro ottenuto davanti ai quasi 72mila di San Siro contro l'Inter: Iago ha fatto sognare i tifosi granata, Eder ha fissato l'1-1 finale. Di fronte a più di 71 mila spettatori, i granata hanno messo in campo organizzazione, qualità e carattere.

Costanzo e Berlusconi in prima serata su Canale 5
Ciò che c'è di sicuro è che Berlusconi pare molto insoddisfatto della nuova proprietà a cui ha venduto il suo gioiello. L'ex numero uno del Diavolo ha affermato che "Per ora non vado nemmeno a San Siro". " Lo vedo in tv e sto male ".

"Oggi ho visto un bellissimo Toro, questo pareggio vale come una vittoria". Una vittoria che ha consentito agli uomini di Mihajlovic di salire a quota 16, agganciando Milan e Fiorentina al settimo posto, a -4 dalla Sampdoria di Giampaolo, sesta e in zona Europa League. Ma al tecnico del Torino va benissimo così, come spiega a Sky Sport nel post partita: "Abbiamo retto bene in fase difensiva senza mai rinunciare a giocare, anche dopo aver segnato". Abbiamo costretto gli esterni dell'Inter ha correre sempre indietro per marcare i nostri terzini. E pian piano stiamo recuperando anche i calciatori infortunati, abbiamo più carte da giocarci. Ho ritrovato lo spirito del Torino, quello che ci era mancato nelle partite precedenti, e di questo sono molto felice. Anche dopo il nostro gol del vantaggio abbiamo costruito il gioco, abbiamo avuto le occasioni per raddoppiare e ho rivisto lo spirito e il dna del Torino: sono contento. Le parole del presidente? L'appoggio della società è fondamentale e io ce l'ho sempre avuto. La chiusura è sulle condizioni di Belotti, convocato in Nazionale da Ventura per lo spareggio con la Svezia: "Sta bene fisicamente ma deve recuperare la forma migliore".

Share