Valentino Rossi ed il futuro: "Deciderò il prossimo anno. Mi piacerebbe continuare"

Share

Strano ma vero! E' accaduto in Francia: un tifoso di Valentino Rossi ha perso la vita a causa di un incidente stradale a 46 anni.

Il contratto del pilota di Tavullia scade nel giugno 2018, già avviati discorsi per il rinnovo fino al 2020 ma ancora non si sono concretizzati. E mettiamoci pure che sia Honda che Ducati sono state superiori quasi ovunque.

Valentino Rossi in occasione dell'EICMA a Milano è stato intervistato da Sky Sport e ha parlato del prossimo Gran Premio di Valencia, appuntamento conclusivo del campionato MotoGP 2017: "E' un momento importante, sono contento perché ci arrivo abbastanza bene in questa settimana nella quale finalmente ho potuto stare un po' a casa". Naturalmente la cosa più importante sarà fare una bella gara a Valencia, ma poi sarà importante anche dopo perché ci saranno due giorni di test martedì e mercoledì dove proveremo qualcosa per il futuro.

Trump: "L'accordo con il Giappone di penalizza"
La #corea del nord sarebbe stata la protagonista del viaggio in Asia di Donald Trump , il Presidente lo aveva promesso e così è stato.

"All'inizio dell'anno il nostro obiettivo era quello di finire almeno una gara tra i primi dieci ed altre gare a punti" ha detto Espargaro.

I test di Valencia e Sepang saranno molto importanti per indirizzare il lavoro riguardanti la nuova M1, che comunque non debutterà subito: "Non ci sarà la moto 2018".

Valentino inoltre afferma: "Non penso che ci saranno tante cose nuove, i giapponesi lavorano sempre: hanno analizzato i dati, hanno delle idee, delle cose da provare e Valencia è una pista ostica, ma cercheremo di essere veloci". "E Dovizioso deve crederci". " Valentino si espone anche sull'argomento del Mondiale di Formula 1, da lui sempre seguito con particolare attenzione: "Ad un certo punto credevo davvero che la Ferrari e Vettel potessero vincere - ammette - ma hanno avuto alcuni episodi sfortunati che hanno compromesso tutto". Dovizioso quest'anno ha fatto vedere delle cose incredibili, quindi ci proverà anche a Valencia. Una mezza conferma l'ho avuta, dato che sulle prove sull'asciutto sono sempre stato veloce. "Il mio futuro? Deciderò il prossimo anno, se dopo qualche gara dovessi essere competitivo mi piacerebbe continuare". A me piacerebbe continuare, vedremo. Dopo l'Australia ero molto ottimista, sarebbe stato importante avere conferme anche in Malesia, ma prima della gara purtroppo ha piovuto e noi non andiamo forte sul bagnato.

Share