Arrestato capo milanese dei Viking: deve scontare 13 anni

Share

Loris Grancini è da tempo un personaggio di spicco all'interno della galassia del tifo organizzato bianconero.

Da lì in poi, i collegamenti tra il suo nome e la mala calabrese sono stati certificati fino alla definitiva condanna a 13 anni e 11 mesi di reclusione, derivanti da diversi capi d'accusa. I carabinieri della compagnia di Cernusco sul Naviglio a Milano hanno arrestato il 44enne, operaio, nella sua abitazione di Cernusco.

Meghan Markle e gli scheletri nell'armadio, in passato faceva la spogliarellista?
Inutile girarci intorno, quello del Principe Harry e di Meghan Markle sarà il matrimonio dell'anno. Kate, essendo la futura regina, rischierebbe di oscurare la sposa.

Come riportato dal Corriere della Sera, l'episodio risale al 5 ottobre 2006, in piazza Morbegno, dietro la stazione centrale di Milano: Pasquale Romeo, condannato in abbreviato come esecutore materiale, sparò due colpi di pistola a un uomo, dopo una lite scoppiata in un locale. Secondo le indagini, avrebbe provato a procurarsi gratuitamente dei biglietti per assistere ad alcune manifestazioni sportive, minacciando il titolare con pesanti intimidazioni.

Di lui, in un intercettazione dell'inchiesta sulle infiltrazioni della 'ndrangheta nella curva juventina, parlarono anche Andrea Agnelli e il capo della security Alessandro D'Angelo. Nel 1998 scampò ad un attentato per un regolamento di conti; il suo nome è stato indicato anche in altre due indagini. "Quest'ultimo lo corregge: ".ha mandato a uccidere".

Share