Caso Weinstein, poster contro Maryl Streep: "Lei sapeva"

Share

Meryl Streep è stata presa di mira da alcuni artisti di strada a Los Angeles per una sua presunta conoscenza delle molestie e degli abusi perpetrati da Harvey Weinstein.

"Alle attrici come Meryl Streep che hanno felicemente lavorato con The Pig Monster". "Il vostro silenzio è il problema". Non ho tacitamente appoggiato lo stupro, non sapevo.

Meryl Streep ha così continuato la sua linea difensiva: "Non so dove Harvey viva, né è mai stato a casa mia. Non sapevamo nemmeno che il loro silenzio fosse stato "comprato" da lui e dai suoi complici".

Ledezma fustigó proceso de diálogo tras disolución de Alcaldía Mayor
También afirmó que mientras el pueblo se muere de hambre, la "dictadura" sigue haciendo de las suyas con un falso diálogo. Desde ese momento estarás informado de todo lo que pasa en Venezuela y el mundo.

Rose McGowan è una delle attrici che ha accusato Harvey Weinstein, denunciando la violenza sessuale subita. Accetterete un premio falso senza batter ciglio e non ci sarà nessun cambiamento reale. Secondo Rose McGowan, si tratterebbe solamente di un comportamento di facciata che non porterà a nulla di concreto. Ferisce il fatto di essere attaccata da Rose, ma voglio che lei sappia che non sapevo dei crimini di Weinstein, del suo attacco a lei e ad altre donne. Non era un regista ma un produttore. Rose McGowan, star di Streghe e una delle principali accusatrici del magnate della Miramax Films, ha attaccato Meryl Streep dicendo che lei sapeva quanto avveniva dietro le quinte. Aveva bisogno che noi non lo sapessimo, perché l'essere legato a noi gli dava credibilità, e la possibilità di attirare giovani aspiranti attrici in situazioni in cui sarebbero state ferite.

In seguito alla lettera dell'attrice, la McGowan ha cancellato i i tweet contro la Streep. Una serie di poster ha iniziato a comparire nella città raffigurando l'attrice accanto a Weinstein con una barra rossa sopra gli occhi che recita: "Lo sapeva", "She Knew".

"Mi auguro che lei mi ascolti e se non volesse farlo, che almeno mi legga" ha concluso la Streep "Sono davvero dispiaciuta che lei mi veda come un avversario, perché siamo entrambe, insieme a tutte le donne che fanno il nostro lavoro, intenzionate a resistere allo stesso implacabile nemico: uno status quo che vuole così tanto tornare ai malsani vecchi tempi, in cui le donne venivano utilizzate, abusate ed estromesse da qualsiasi processo decisionale, dai livelli più alti del settore".

Share