Colpi di pistola a Roma: aggrediti Brumotti e la troupe di Striscia

Share

Sempre più difficile il mestiere di Vittorio Brumotti di Striscia la Notizia e delle troupe che vanno in giro con lui. Dopo Padova e Bologna, questa volta ad essere colpita è la troupe inviata a Roma. E' questo il bilancio dell'aggressione avvenuta a Roma e denunciata da Striscia la Notizia nella serata di sabato. "L'inviato di Striscia la Notizia - è scritto nel sito di Striscia - si trovava nel quartiere San Basilio (via Carlo Tranfo, angolo con via Luigi Gigliotti) per documentare lo spaccio di sostanze stupefacenti che avviene alla luce del sole, gestito da alcune famiglie italiane, a quanto sembra, legate alla camorra".

Adescato con la proposta di vendergli cocaina e altre droghe, Brumotti ha iniziato la sua campagna contro lo spaccio usando il megafono. Immediatamente da un blocco di case popolari sono iniziati gli insulti, che poi sono diventati minacce di morte.

Verso le 16.15, sceso dal suo furgone, Brumotti ha sentito due colpi di arma da fuoco.

Brumotti e la sua troupe, a questo punto, sono risaliti sul furgone e si sono allontanati dal quartiere.

Sarri: "Supremazia territoriale contro la Juve"
Allegri , invece, fino all'ultimo non ha voluto svelare se Higuain giocasse o meno e alla fine ha deciso di schierarlo. I ragazzi hanno disputato una bella partita, nel primo tempo e siamo riusciti a saltare la prima pressione.

Quella di ieri è la quarta aggressione nei confronti dell'inviato di Striscia.

Non è la prima volta che il giornalista viene aggredito. In particolare sarebbero stati sentiti diversi testimoni.

Il secondo fatto è di mercoledì 29 novembre, nello stesso luogo: la troupe è stata inseguita e spintonata da un gruppetto di spacciatori, che non hanno gradito la nuova "invasione" in quello che considerano un loro territorio.

Share